IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Negli ultimi 5 anni i biker aumentano del 41%: boom tra Noli e Finale Ligure

A incidere la presenza di piste ciclabili e il bonus mobilità

Noli/Finale Ligure. Negli ultimi cinque anni in Italia c’è stata una crescita importante del numero di persone che decidono di spostarsi in bicicletta. Secondo l’ultimo rapporto di Isnart-Legambiente-Unioncamere, del 2018, c’è stata infatti una crescita pari al 41%. In questi numeri troviamo anche il savonese, che vanta un crescente appeal soprattutto lungo la zona tra Noli e Finale Ligure.

Secondo le stime, a incidere sul positivo numero di nuovi biker la presenza di una pista ciclabile (zona delle Mànie) che consente di praticare attività ciclistica in mountain bike. “Noli è un borgo marinaro che attira acquirenti della Lombardia e del Piemonte – fanno sapere dal Gruppo Tecnocasa, che, a partire dal rapporto di Isnart-Legambiente-Unioncamere, hanno avviato uno studio sugli effetti di questi numeri sul mercato immobiliare del territorio. “Ultimamente infatti si registra anche un ritorno di stranieri che scelgono la cittadina di Noli per trascorrere le vacanze. Parliamo di svizzeri, olandesi e francesi” specificano.

“Il cicloturismo – spiegano ancora dal gruppo – amplia la stagione turistica oltre il classico periodo di punta e, grazie anche all’e-bike questa esperienza può essere vissuta anche da chi non è particolarmente allenato. Ma se la bike economy stava già avanzando negli anni scorsi, dopo il lockdown si è registrata una vera e propria esplosione delle due ruote, dando un’ulteriore spinta al settore”. In tutto questo un ruolo chiave è stato offerto anche dal Bonus Mobilità che prevede un rimborso del 60% del prezzo di acquisto di biciclette e, non a sorpresa, un aumento esponenziale delle vendite.

“La bicicletta, infatti, soprattutto nella variante e-bike, rappresenta un veicolo di trasporto che consente di spostarsi in città mantenendo il distanziamento e una certa velocità. In più, quest’anno, molti italiani resteranno nel Belpaese per trascorrere le vacanze e non disdegneranno la bicicletta come mezzo di trasporto sia per affrontare l’intero viaggio sia solo per fare brevi tragitti” concludono da Tecnocasa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.