IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Milano-Sanremo non passa nel savonese, Ciangherotti (FI): “Si perde un’occasione, ma ovvio ‘risparmiare’ l’Aurelia”

"Colpe e responsabilità sono da ricercare da anni di trascuratezza culminata nella tragedia del Ponte Morandi"

Savonese. “Io non so se organizzare la Milano-Sanremo l’8 di agosto sia stata un’idea furba o meno, propenderei per la seconda, ma certo la decisione della Provincia di Savona, su pressione dei sindaci della riviera, appare francamente inevitabile. Colpe e responsabilità, come è noto da tempo, sono da ricercare da anni di trascuratezza culminata nella tragedia del Ponte Morandi, ma anche di scelte mai fatte, di progetti mai realizzati, di una rete autostradale fragile, fatta di viadotti e gallerie, che oggi tradiscono il logorio del tempo e, soprattutto, la mancanza di una manutenzione seria”.

Così Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale e assessore provinciale, commenta la diatriba nata intorno alla discussa gara ciclistica Milano-Sanremo: “Non entro nelle polemiche sorte con Rcs e Cairo che organizza la corsa, voglio però sposare quanto ha detto il presidente Toti, cioè che l’annullamento della gara nel tratto savonese è colpa, soprattutto, della scandalosa situazione in cui versa la viabilità in Liguria”.

“Ormai l’Aurelia è diventata una alternativa all’autostrada, così come sono alternative frequentate e intasate le aste di collegamento con il Piemonte, il Nava, il Melogno, Sassello, solo per citarne alcune –  aggiunge Ciangherotti – Ovvio che in questa situazione bloccare l’Aurelia un sabato d’agosto sarebbe da folli”.

“La cosa certa è che la riviera perderà un buona occasione per mettersi in mostra – conclude l’assessore provinciale – non avrà la diretta che entra oggi nei tablet e nei telefonini, non solo nei televisori, perderà insomma una buona occasione per fare promozione. Sappiamo chi dobbiamo ringraziare, a cominciare dalla famiglia Benetton, ma certo quelli dei collegamenti stradali e della promozione territoriale sono settori che dovremo potenziare a livello regionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.