IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Maltempo, dalla Protezione civile nazionale 13 milioni di euro ai comuni liguri colpiti a dicembre 2019

Il dipartimento nazionale approva il piano degli interventi di somma urgenza

Genova. Il capo del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli ha approvato il piano degli interventi di somma urgenza legati al maltempo del 20 e 21 dicembre 2019.

“Con questo atto distribuiamo 13 milioni di euro ai comuni colpiti dalla coda dell’eccezionale ondata di maltempo che aveva colpito la Liguria tra ottobre e dicembre, la peggiore registrata nel nostro territorio dal 1953″, spiegano il presidente e l’assessore alla Protezione civile della Regione Liguria Giovanni Toti e Giacomo Giampedrone”.

“Nel complesso i danni causati solo per la parte riguardante il ripristino delle normali condizioni di vita e dei servizi essenziali e l’eliminazione dei pericoli incombenti, quindi interventi indispensabili e da realizzare subito, ammontavano a ben 100 milioni di euro, senza contare i danni ai privati, alle aziende e alle realtà produttive”, aggiungono.

“I fondi approvati oggi riguardano l’integrazione dello stato di emergenza attivato a ottobre 2019, che era stato esteso per comprendere i danni causati dalle diverse ondate di maltempo che avevano colpito la Liguria nell’autunno scorso”, concludono Toti e Giampedrone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.