IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, dal consiglio comunale ok a nuova diga soffolta e potenziamento videosorveglianza

Entrambi gli interventi sono stati finanziati in occasione della seduta di martedì 30 giugno

Loano. In occasione della seduta di martedì 30 giugno, il consiglio comunale di Loano ha approvato un aggiornamento del Documento Unico di Programmazione (Dup) alla luce dei nuovi interventi finanziati grazie alla variazione al bilancio di previsione finanziario 2020/2022 che vede l’applicazione dell’avanzo di gestione ed arriva a seguito dell’approvazione del rendiconto per l’anno 2020.

Dal punto di vista delle cifre, l’investimento il più rilevante è certamente quello per la realizzazione della nuova diga soffolta a protezione del litorale di ponente: l’opera sarà finanziata con oltre due milioni e 490 mila euro assegnati dalla Regione Liguria nell’ambito del piano di riparto dei fondi di protezione civile per l’annualità 2020. Altri 47.790 euro, sempre erogati da Regione, saranno investiti nel ripascimento del litorale.

La barriera soffolta ha l’obiettivo di favorire un bilancio dei sedimenti sabbiosi regolato il più possibile da processi naturali limitando l’intervento umano, con benefici dal punto di vista ambientale ed economico. La scogliera sommersa ed i pennelli consentiranno un aumento della resistenza del litorale all’azione del mare, il cospicuo ripascimento accrescerà la resilienza favorendo il naturale ripristino di una situazione di equilibrio al termine di eventi meteomarini anche molto intensi. Un tale approccio risulta ancora più importante considerando che sarà sempre più necessario adottare strategie di adattamento locale ai cambiamenti climatici in atto su scala globale.

Inoltre, l’amministrazione comunale del sindaco Luigi Pignocca ha deciso di investire 65 mila euro in interventi di manutenzione straordinaria delle telecamere di videosorveglianza, così come previsto dal progetto congiunto (condiviso con i Comuni di Albenga e Finale Ligure) per l’installazione di nuovi apparati e la messa a sistema di circa 300 telecamere di contesto e di altri apparecchi in grado di leggere le targhe dei mezzi.

In totale, il progetto prevede l’installazione o l’ottimizzazione di 49 nuove telecamere. I 24 apparecchi in grado di leggere le targhe saranno potenziati e aumenteranno di 11 unità per un totale di 35 telecamere complessive; inoltre, verranno installate altre 12 telecamere fisse “di contesto” e altre due di osservazione (speed dome). Questi apparati verranno interconnessi con i sistemi di videosorveglianza già presenti a Finale Ligure (che ha 58 telecamere), Loano (97 telecamere) e Albenga (83 telecamere) per un totale finale di 287 telecamere su tre comuni.
Sempre in ambito di videosorveglianza, il Comune di Loano ha messo a bilancio 65 mila euro da investire nella sistemazione completa dell’impianto cittadino: l’intervento comprende la sostituzione delle telecamere obsolete, dei ponti radio non più perfettamente funzionanti (soprattutto in occasione di fenomeni di maltempo), l’aumento delle prestazioni dei server.

Nel dettaglio, gli interventi riguarderanno le postazioni del Parco Don Leone Grossi, di Monte Carmelo, di via Ugo Foscolo e della palestra scolastica, della scuola dell’infanzia di via delle Caselle, di piazza Italia, di piazzale Mazzini, della fontana “In cima al mondo”, presso le giostrine all’estremità di levante di corso Roma, in via Boragine, presso la fontana “Conversazione alla fonte”, sulla via Aurelia, presso il palazzetto dello sport, di via delle Olivette, al Parco Don Lanteri, in via Petrarca, al Giardino del Principe, sul lungomare, in via Cesarea, in piazza Rocca, al Kursaal, presso la Torre dell’Orologio, presso la Torre Pentagonale e al comando della polizia locale.

Nuove telecamere verranno posizionate nell’area del parcheggio alle spalle della stazione ferroviaria, dove verrà anche potenziato l’impianto di pubblica illuminazione. L’intervento per quest’area ha un importo complessivo di 23.782 euro. Ben 90 mila euro saranno utilizzati per la manutenzione straordinaria (efficientamento energetico) del PalaGarassini. Infine, oltre 90 mila euro saranno destinati al fondo affitti per morosità incolpevole: di questi, oltre 58 mila euro provengono dall’avanzo di amministrazione e altri 31.900 euro da contributo regionale).

“Nonostante le gravi difficoltà di questo periodo – chiosano il sindaco Luigi Pignocca e l’assessore al bilancio Enrica Rocca – ancora una volta la Regione è riuscita ad erogare a numerosi Comuni liguri molti contributi e finanziamenti. Importantissimi sono, in particolare, quelli per la morosità incolpevole e, per quanto riguarda la nostra città, quelli per il diga soffolta. Come amministrazione, dunque, ci sembra doveroso ringraziare il governo regionale per la grande attenzione concessa sempre alle amministrazioni locali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.