IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elisoccorso, il dottor Brunetto: “Da agosto soccorsi in mare non garantiti. Sono preoccupato”

Il medico savonese è stato nominato Responsabile dell’area Trauma del Dipartimento Interaziendale Regionale Emergenza-Urgenza presso Alisa

Savona. Una recente e prestigiosa nomina, ma alla gioia per l’ottenimento dell’importante risultato si unisce subito la preoccupazione per una situazione a dir poco paradossale, che riguarda il nuovo elisoccorso. 

Il protagonista è Brunello Brunetto, direttore del dipartimento Emergenza-Urgenza dell’Asl2 Savonese, conosciuto ai più per il grande impegno profuso, e documentato costantemente da IVG.it, durante l’emergenza Covid. 

Solo la scorsa settimana, è stato nominato Responsabile dell’area Trauma del Dipartimento Interaziendale Regionale Emergenza-Urgenza presso Alisa. Un’occasione per la redazione di IVG.it per congratularsi per la nomina, ma anche per fare il punto della situazione savonese.

Un “punto” che non può non riguardare anche il nuovo servizio di elisoccorso. Solo sabato l’inaugurazione (leggi qui) all’aeroporto di Villanova d’Albenga, ma i primi problemi e le prime incomprensioni, compresa la delusione dei vigili del fuoco (leggi qui), dopo mesi di polemiche per la decisione di privatizzarlo (leggi qui), non hanno tardato ad arrivare. E riguardano: il mare. 

“A luglio i soccorsi in mare saranno garantiti dall’azione congiunta di Airgreen e vigili del fuoco. Ma è a partire da agosto che, in settimana, garantire i soccorsi in mare sarà a dir poco complicato. I vigili del fuoco, infatti, opereranno solo nei weekend (115 giorni in totale l’anno), ma da lunedì al venerdì non potranno contare su medico e infermiere a bordo”, la sintesi della situazione che preoccupa, e non poco, Brunetto. 

Sembra un gioco di parole, ma non lo è. Si tratta solo dello specchio della realtà. Ed è tutt’altro che divertente. 

Proviamo a spiegarlo con parole semplici e chiare. Da poco tempo, ha preso il via il nuovo servizio di elisoccorso del 118 ligure, operato dalla società privata AirGreen con base al Riviera Airport di Villanova d’Albenga. Insieme ad Airgreen continuerà ad operare anche l’elicottero dei vigili del fuoco, tutti i giorni nel mese di luglio. Ma l’inghippo partirà da agosto (e per il resto dell’anno), quando il servizio dei vvf sarà garantito solo nei fine settimana.

Ogni volta che “Grifo”, il nuovo mezzo di Airgreen, si alzerà in volo, a bordo ci saranno medico, infermiere, tecnico del Soccorso Alpino, pilota e copilota.

“La presenza di un tecnico di Soccorso Alpino è un’ottima notizia per tutto l’entroterra, – ha dichiarato Brunetto. –  Ma è qui che entra in gioco un enorme ‘ma’. Dei soccorsi in mare e nei pressi della costa (la Liguria ne conta 350km) chi se ne occuperà?”. 

Ed ecco il problema: da agosto in poi, in settimana opererà “Grifo”, con medico e infermiere a bordo, ma senza poter contare su un sommozzatore per il soccorso in mare. Un problema risolto in parte, ma la classica “coperta corta” se tirata da una parte scopre dall’altra. Infatti, mentre in settimana, benchè non ufficialmente operativi, i vigili del fuoco garantiranno comunque i soccorsi in mare, lo faranno senza la presenza a bordo di un medico ed infermiere, non previsti dalla nuova riorganizzazione. Una situazione a dir poco paradossale. 

“La Regione, – dice Brunetto, – ha spiegato che, in caso di soccorso in mare, i vigili del fuoco hanno dato comunque disponibilità, ma dal lunedì al venerdì l’elicottero dei vvf avrà sì il sommozzatore, ma non potrà contare su medico e infermiere. ‘Risolto’ il problema sommozzatore, si presenta dunque quello della mancanza di personale sanitario”.

“Il mio non è un j’accuse e ci tengo a precisarlo, – ha specificato ancora il medico savonese. – Ma la preoccupazione c’è ed è tanta in una regione come la Liguria che, in particolare nella stagione estiva, vede aumentare esponenzialmente la sua popolazione proprio per via del turismo balneare”. 

“Colgo anche l’occasione per fare un plauso e per ringraziare pubblicamente i vigili del fuoco per l’immenso e pesante lavoro che svolgono quotidianamente, con costanza encomiabile, nonostante numerose difficoltà”, ha concluso Brunetto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.