IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caos trasporti, Filt Cgil e UilTrasporti provinciali: “Pericolo di perdere i traffici merci del porto e nel turismo”

Anche le segreterie savonesi aderiscono allo sciopero di venerdì 24 luglio

Savona. “Aderiamo allo sciopero regionale dei trasporti proclamato dalle segreterie liguri e fissato per venerdì 24 luglio”. Lo annunciano le segreterie provinciali territoriali di FILT CGIL e UilTrasporti, che ritengono che “la condizione del trasporto di merci e persone in Liguria abbia raggiunto un punto di inaccettabile gravità”.

“I continui blocchi della viabilità autostradale, i cantieri disseminati lungo la viabilità ordinaria e l’arretratezza delle infrastrutture ferroviarie stanno determinando il pericolo della perdita dei traffici delle merci per il nostro porto e del turismo per la nostra provincia, senza contare i rischi per la sicurezza degli autotrasportatori e degli utenti delle nostre autostrade”, proseguono le federazioni sindacali.

“Purtroppo nemmeno l’incontro avvenuto con la ministra dei Trasporti Paola De Micheli in Prefettura a Genova ha consentito di trovare le risposte necessarie – concludono – Oggi purtroppo la gestione delle infrastrutture trasporti liguri non garantisce alcun futuro”.

Ecco le indicazioni dello sciopero articolato per settore:

Trasporto ferroviario. Circolazione treni dalle 9.01 alle 17; impianti fissi: intera giornata; appalti ferroviari: durata di mezzo turno.
Trasporto pubblico locale. Personale viaggiante dalle 10:15 alle 14:15; restante personale: le ultime due ore del turno.
Porti: intera prestazione dei lavoratori portuali
Marittimi. Ritardo di mezz’ora delle partenze dei traghetti; amministrativi: intero turno; rimorchi: astensione dell’intero turno.
Trasporto merci e logistica. 24 ore di sciopero personale viaggiante, camionisti e corrieri; piattaforme logistiche: le ultime due ore del turno.
Autostrade. Intera prestazione del 24 per tutto il personale esclusi quelli dei servizi essenziali normati dalla 146/90.

Saranno garantiti i servizi minimi, così come definiti nelle singole regolamentazioni di settore. Saranno organizzati due presidi presso i varchi portuali di Savona e Porto Vado.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.