Politica

Alassio, la Lega chiede l’intervento dei parlamentari liguri: “Bisogna fronteggiare l’emergenza criminalità”

"Alassio non può permettersi gli incresciosi episodi di vandalismo, teppismo e delinquenza verificatisi nei giorni scorsi"

Alassio Antonio Caviglia Simone Rossi

Alassio. L’intervento dei parlamentari liguri per fronteggiare la “emergenza sicurezza” ad Alassio. La richiesta arriva dal commissario cittadino della Lega Antonio Caviglia e dal consigliere comunale Simone Rossi.

“L’ondata di criminalità che ha colpito Alassio nelle ultime settimane è preoccupante – dicono i due esponenti del Carroccio – La stagione estiva è al giro di boa e per tutte le attività alassine, a causa del Covid e della carenza di spiaggia è e sarà sicuramente sottotono rispetto agli anni passati”.

“Alassio non può permettersi gli incresciosi episodi di vandalismo, teppismo e delinquenza verificatisi nei giorni scorsi: urgono immediati provvedimenti per far fronte a questi fatti. Le forze dell’ordine e di polizia, alle quali va il nostro ringraziamento per l’insostituibile servizio reso al territorio, non sono sufficienti per arginare questo fenomeno che rischia di compromettere inesorabilmente la stagione. La polizia locale è indubbiamente sotto numero, rispetto agli effettivi di qualche anno fa oggi ne conta 6/7 in meno e mai come adesso crediamo che sia una primaria esigenza riportare a pieno regime il personale del comando locale”.

Secondo Caviglia e Rossi “è necessario e urgente un significativo intervento da parte delle istituzioni per porre fine a questo problema prima che degeneri. Massimo impegno da parte della Lega: abbiamo chiesto l’intervento dei nostri parlamentari, sempre attivi sul territorio e ci auguriamo che al più presto vengano ascoltati e che ad Alassio torni la tranquillità e la pace di cui tutti i nostri turisti hanno sempre goduto”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.