IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Addio Savona Fbc, l’assessore Scaramuzza: “Questi personaggi hanno distrutto una bella realtà”

"Con demagogia hanno fatto credere ai tifosi chissà cosa, promettendo investimenti senza nessun costrutto e senza nessuna idea"

Savona. Il Savona 1907 Fbc non c’è più. La partita dello scorso 23 febbraio, vinta 1 a 0 sul campo del Bra, è stata l’ultima giocata dai biancoblù. La dirigenza non ha iscritto la squadra la Serie D; la riaffiliazione annuale non avrà un seguito, la storia biancoblù si è chiusa oggi.

Maurizio Scaramuzza, da quattro anni assessore allo sport del Comune di Savona, ha sempre seguito da vicino, in prima persona, le vicende di uno dei sodalizi storici della città. Di conseguenza, oggi non nasconde la sua delusione: “Ci ho sperato anche io fino all’ultimo. Purtroppo è arrivata questa notizia che non avrei mai voluto leggere. Considerazioni a caldo è meglio non farne, anche perché potrei dire cose non piacevoli. Prendiamo atto di questo ennesimo fallimento di questi personaggi che gravitano sempre intorno alla città di Savona; abbiamo sempre la sfortuna di avere persone alle quali probabilmente non interessa nulla della città”.

Ora si deve guardare al futuro. Se ci sarà un “nuovo Savona”, solamente dedicato ai giovani o anche con una prima squadra, non è ancora noto. Ma qualcosa già si muove, come conferma lo stesso Scaramuzza: “Faremo tutti i passi ufficiali per portare avanti la cosa. Sto già lavorando insieme ad altre persone a un piano B, che speriamo permetterà perlomeno di salvare il settore giovanile, il quale era un’eccellenza della città di Savona e queste persone hanno contribuito a rovinare”.

L’assessore si togliere un sassolino dalla scarpa. “Mi piace ricordare l’anno scorso quando ero in conferenza stampa con l’ex presidente Cavaliere determinate persone, anche della stampa, che spingevano in maniera veemente verso questa scelta – sottolinea -. Queste persone ora non si sentono più né parlare né scrivere; probabilmente qualche colpa ce l’hanno anche loro, perché spingevano per mandare via una persona come Cavaliere che comunque ha sempre portato il Savona alla regolarità delle iscrizioni e sempre nei primi cinque posti in classifica, per fare arrivare questi personaggi che con tre lire hanno cercato, con un po’ di demagogia come al solito, di fare gli show che hanno fatto credere ai tifosi chissà cosa, poi come al solito è andato a finire tutto in una bolla di sapone. Mi dispiace per i giocatori che ci hanno creduto fino all’ultimo, mi dispiace per il mister, mi dispiace per tutti quelli che hanno lavorato veramente per il Savona Calcio. Credo che il dottor Sergi sia stato veramente l’ultimo ad arrendersi, però anche lui probabilmente non ha potuto fare altro. Ora rimbocchiamoci le maniche; come al solito, purtroppo, questo è ciò capita alla squadra di calcio di Savona. Siamo veramente sfortunati“.

“L’amministrazione comunale è sempre stata vicina a chiunque fosse stato il presidente del Savona Calcio. Ma questi probabilmente un presidente non l’hanno mai avuto, sono partiti con idee ed obiettivi strani e siamo finiti come si sapeva” precisa Scaramuzza, che rivela: “La cosa che mi dispiace è che a fine maggio sono ancora arrivati in Comune valutando e promettendo di avere investimenti per uno o due milioni, per voler mettere a posto lo stadio quanto veramente, probabilmente, sapevano che non se ne sarebbe fatto niente. Si poteva provare a lavorare già da tempo, se ce lo avessero chiesto, per provare a cercare un piccolo sponsor che potesse salvare la prossima stagione. Questi però hanno sempre volato troppo alto, senza nessun costrutto e senza nessuna idea. Non capisco veramente cosa volessero fare del Savona Calcio; si sa solo che hanno distrutto un’altra bella realtà“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.