IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Turismo, ecco la nuova app “La Mia Liguria”. Toti: “Tutte le attrattive in un solo strumento” foto

Più di 18mila strutture, oltre 2.500 tra esperienze, suggestioni enogastronomiche, percorsi e 5.000 tra eventi e mostre

Liguria. Presentata oggi la nuova app “La Mia Liguria”, uno strumento innovativo e completo per valorizzare e conoscere il grande patrimonio di offerte turistiche della Liguria e renderlo disponibile a turisti e cittadini tramite lo smartphone. Più di 18mila strutture per l’ospitalità e la ristorazione, oltre 2.500 tra esperienze, suggestioni enogastronomiche e percorsi, più di 900 contenuti originali che riguardano luoghi e cultura, 5.000 eventi e mostre: questi i contenuti, in doppia versione italiano e inglese, della nuova app, che fornirà suggerimenti e spunti agli utenti basandosi sul “continuous improvement”, cioè rilasciando integrazioni, contenuti e nuove funzionalità, anche in base alle indicazioni che arrivano dagli utilizzatori stessi. La nuova app sarà scaricabile dal 1° luglio.

App LaMiaLiguria

“Questa app mette la Liguria e la sua intera offerta nelle mani del turista, che potrà così andare alla scoperta della nostra regione, in ogni suo aspetto – spiega il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – Il punto di partenza per la realizzazione di questo strumento è la constatazione che la Liguria offre una pluralità di attrattive, tutte di elevata qualità su tutto il territorio, in un contesto cui le distanze sono contenute. È questa la grande ricchezza della nostra terra, la sua unicità, e il suo riflesso è la possibilità di avere un’offerta turistica integrata, che soddisfi le esigenze e le richieste di tutti. Il release di questa app è solo l’ultimo capitolo di un percorso di valorizzazione e sostegno per un settore chiave come il turismo, che è partito già nella fase del lockdown, quando abbiamo realizzato, primi in Italia, uno spot per promuovere i nostri sapori. Siamo anche stati i primi i primi a riaprire gli stabilimenti balneari permettendo di eseguire lavori di allestimenti per far partire la stagione, e abbiamo proseguito non solo erogando bonus per le assunzioni pensati proprio per sostenere le imprese ricettive, ma elaborando linee guida anche per la ristorazione e le realtà alberghiere: è grazie a questo lavoro che siamo pronti a vivere la stagione turistica appieno e in sicurezza, e per farlo forniamo uno strumento concreto. ‘In Liguria puoi’, dice a chiare lettere la grande campagna di valorizzazione lanciata nei giorni scorsi, e farlo con la nuova app lamialiguria è ancora più semplice e immediato”.

“Tra le nuove funzionalità più interessanti, ad esempio, c’è il servizio di prenotazione – spiega l’assessore al Turismo Gianni Berrino – È a disposizione di tutti i comuni, gli esercenti e i servizi ricettivi che vorranno aderire e consente di gestire: servizi pubblici, esperienze, spiagge, musei, eventi, negozi e molte attività. Funziona in questo modo: l’utente, accedendo alla scheda, può visualizzare in tempo reale disponibilità e capienza della struttura, avviare la prenotazione, andare verso il luogo prescelto attivando il navigatore “portami” ed eventualmente ottenere un voucher di prenotazione. Il digitale ci offre una possibilità strategica, soprattutto in questa fase storica in cui il turismo ligure sta ripartendo ma deve farlo in sicurezza e rispettando le misure anti Covid”.

“L’app consente di accedere in modo intuitivo a ogni tipo di attività presente sul territorio e fornisce tutte le informazioni necessarie affinché il turista possa organizzare e vivere al meglio la propria esperienza, calibrandola sulle proprie necessità e sui propri gusti – spiega il commissario straordinario dell’Agenzia in Liguria Pierpaolo Giampellegrini – Si tratta di uno strumento che permette ai visitatori di andare alla ricerca di esperienze, che sono il vero motore di un turismo al passo coi tempi, che non può rinunciare all’opportunità di racchiudere in una sola applicazione la grande varietà di possibilità che la nostra regione sa offrire. Il tutto coinvolgendo il territorio e realizzando concretamente un ecosistema digitale”.

“Nella nuova versione – aggiunge Enrico Castanini, direttore generale di Liguria Digitale – sono state aggiunte funzionalità per rendere la consultazione più semplice e completa: oltre a funzionalità native di realtà aumentata, sono stati introdotti sistemi di prenotazione, gestione delle offerte e comunicazione allerta meteo. Siamo orgogliosi di aver realizzato un prodotto di questo livello. Noi ci abbiamo messo la progettualità e la tecnologia, ma è evidente che senza una grande sinergia di tutti i soggetti coinvolti non si può realizzare un progetto come questo”.

Dal punto di vista del marketing, il progetto si basa su un approccio “phygital”, capace cioè di unire il mondo online con quello offline cercando di prendere gli aspetti migliori di ognuno per creare un’esperienza il più completa e soddisfacente possibile per l’utente. Grazie all’intelligenza artificiale, luoghi, eventi e punti di interesse vengono descritti e messi in relazione con i bisogni quotidiani, i gusti e gli interessi delle persone che interagiscono col territorio, in modo da suggerire loro contenuti sempre più interessanti e vicini alle loro esigenze.

Inoltre, con la realtà aumentata si potranno scansionare edifici o opere d’arte per ottenere informazioni e dettagli sui luoghi.

Sviluppata con il supporto di Liguria Digitale e disponibile gratuitamente per i sistemi Ios e Android, la app è anche una vetrina digitale a disposizione di operatori ed enti locali.

Sfrutta inoltre una serie di accordi con altre piattaforme: dalla prenotazione dei ristoranti integrata con TripAdvisor al pagamento del parcheggio tramite Easy Park alle previsioni metereologiche sincronizzate con il meteo dell’Arpal di Regione Liguria.

Dal punto di vista tecnologico si tratta di una soluzione digitale innovativa e integrata, che si presta a gestire moltissime attività e che fin da subito è a disposizione del sistema turistico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.