IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Turismo e sicurezza, Spotorno che Vorrei scrive al sindaco: “Ora sanificare le superfici pubbliche”

Così i consiglieri di minoranza spotornesi Bonasera e Spiga

Egregio Signor Sindaco,

Il gruppo consigliare Spotorno che Vorrei, ha nel mese di marzo richiesto insieme agli altri due consiglieri di minoranza,  la sanificazione delle aree urbane del paese.

Lei ci rispose, che era un intervento inutile, in quanto non vi erano evidenze che il Covid-19 si potesse contrarre su superfici pubbliche.

Siano giunti finalmente all’apertura dei confini,tra regioni e crediamo che si debba dare un segnale di sicurezza anche nell’opera di disinfezione e sanificazione di quei siti, che per natura non sono proprio un luogo di igiene: pensiamo a bagni pubblici, ai bidoni della raccolta differenziata e dell’umido, alle panchine, alle balaustre della passeggiata e a tutti quei luoghi che vengono in contatto con mille mani, e mille persone. Non capiamo per quale motivi negozi, uffici, bar e ristoranti, solo per citarne alcuni, siano obbligati a farlo ed il comune no, tenuto conto che con l’apertura dei parchi giochi per bambini, come Lei ha comunicato,  le aree giochi verranno sanificate al mattino ed alla sera, e quindi, lo stesso intervento lo si può svolgere nei punti che le abbiamo pocanzi evidenziato, inoltre questa iniziativa creerebbe anche un valore aggiunto nell’accoglienza turistica della nostra città, perchè è giusto ricordarsi come era Spotorno dal 3 marzo al 2 maggio.

Il lock down nei piccoli centri turistici come la nostra cittadina, se da un lato ha fortunatamente pesato meno in termini pandemici, dall’altro ha pesato tantissimo sulla situazione economica di Spotorno penalizzando famiglie e molti operatori turistici. Ma il peggio, sul fronte economico lo vedremo il prossimo marzo, purtroppo abbiamo sentore che le attività che non riapriranno più, saranno in numero maggiore di quelle già chiuse ora.

Le chiediamo pertanto, visto che lo scorso 3 giugno, Spotorno ha potuto riabbracciare gli ospiti delle regioni a noi più vicine, di impegnarsi sul fronte promozione turistica, anche attraverso un segnale di sicurezza verso i cittadini ed ospiti di Spotorno. Riteniamo, che l’ennesima stagione turistica con terrazza a mare, nuovo comune, e passeggiata cantierata non siano un buon biglietto da visita, come del resto lo è un paese spento, senza le luci dei negozi e anonimo come è diventato Spotorno da un po di anni.

Pensiamo, che in questo momento di difficoltà economica, siano benvenuti gli interventi a sostegno delle attività economiche, per altro come da noi suggerito, ma ci saremmo aspettati anche un intervento di promozione turistica del territorio come fatto da altri comuni a noi vicini. Il comune di Spotorno è capofila del consorzio Il golfo dell’isola, quale grande occasione può essere questa per spingere il territorio e attrarre nuovi turisti? Non possiamo lasciare sempre la promozione del territorio a sporadiche e private iniziative, l’immagine di un territorio deve partire da chi ha l’incarico di gestire il turismo, che nel comune come il nostro, racchiude tutti gli assessorati.

Abbiamo una grande occasione. Tutti i territori ri partono alla pari,  ed è pertanto necessario da subito aggredire il mercato per non perdere l’ennesimo treno. Se non si potranno  tenere feste e manifestazioni, proviamo a promuovere il nostro territorio marino e collinare, attraendo coloro che ancora non lo conoscono.

Ci auguriamo nell’interesse primario della nostra Città che Lei si attivi per dare un senso compiuto alle nostre proposte, non rigettandole solo perché suggerite da un gruppo di opposizione, sperando che il paese non venga lasciato agonizzare ancora un poco prima di accertarne la definitiva scomparsa dalle mete turistiche.

Restando sempre a disposizione, porgiamo cordiali saluti

Gruppo Consigliare Spotorno che Vorrei
Massimo Spiga
Francesco Bonasera

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.