IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Truffe, furti e atti persecutori: arresti e denunce dei carabinieri foto

Diverse pattuglie della Compagnia di Alassio in azione in questo fine settimana

Ponente. Due arresti, diverse denunce e raffica di controlli messi in atto dalla Compagnia Carabinieri di Alassio nel corso dell’ultimo weekend.

In manette è finito un truffatore seriale di 45 anni, piemontese di origine, ma domiciliato a Cisano Sul Neva, responsabile di aver messo in atto una serie di truffe alle compagnie di assicurazioni, simulando sinistri stradali, inesistenti, conseguendo illecitamente lauti guadagni. Smascherato il suo modus operandi, è stato condannato alla pena di mesi 10 di reclusione.

Un cittadino marocchino di 30 anni, invece, sempre residente a Cisano Sul Neva, già sottoposto all’obbligo di dimora, è stato sorpreso dai carabinieri in più occasioni fuori dal Comune di residenza: così è stato segnalato per le continue violazioni all’Autorità Giudiziaria, che ha modificato l’attuale misura con quella degli arresti domiciliari.

Un cittadino di Albenga, invece, durante il periodo di restrizioni, era stato notato in atteggiamento sospetto vicino al parcheggio esterno della stazione ferroviaria alassina, ed è stato denunciato per aver fornito false dichiarazioni sulla sua presenza ad Alassio, adducendo ragioni inverosimili.

Sempre l’aliquota radiomobile dei carabinieri alassini ha denunciato un altro cittadino di Albenga che, durante un controllo nel centro di Alassio, senza alcuna ragione, ha inveito contro i militari, offendendoli ed ingiuriandoli.

Un pregiudicato di Andora, in atteggiamento sospetto nel centro cittadino, dove stava osservando alcune auto in sosta, è stato trovato per l’ennesima volta trovato alla guida di un motorino senza la patente di guida: per questo è stato denunciato, con il sequestrato del ciclomotore.

Un cittadino marocchino di 20 anni, residente ad Ortovero, durante una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di un carnet di biglietti da viaggio sottratti ad un controllore della linea TPL. L’aliquota radiomobile che ha proceduto lo ha denunciato per furto.

Infine due persone, entrate già ubriache dentro due locali pubblici di Alassio e Laigueglia, hanno creato disordine e confusione fra i clienti presenti che hanno chiamato il 112. In entrambe le situazioni, l’aliquota radiomobile ha proceduto a due sanzioni e all’allontanamento dei due.

La stazione di Alassio, dopo una accurata indagine, ha smascherato un truffatore di 30 anni, nato nella Costa d’Avorio ma residente nella Brianza, responsabile di una truffa ai danni di un torinese, al quale, con artifizi e raggiri era riuscito a “spillare” la somma di 1200 euro, promettendogli una sedia per disabili, senza mai consegnarla.

La stazione di Villanova d’Albenga ha segnalato all’Autorità Giudizia un uomo di 32 anni responsabile di atti persecutori nei confronti della sua ex, alla quale aveva reso la vita insostenibile per via delle angherie che ha continuato nel tempo a perpetrare nei suoi confronti.

Nel corso del fine settimana sono state 300 le persone identificate, anche provenienti dalle regioni limitrofe della Lombardia e Piemonte, 200 i mezzi controllati, 10 in totale le multe elevate a carico di conducenti trasgressori sorpresi alla guida con l’auto non in regola, qualcuno con patente mai conseguita, altri con moto di grossa cilindrata che sfrecciavano a tutta velocità, molestando la quiete degli abitanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.