Consiglio comunale

Savona: spiaggia libera di Zinola e poste di via Buozzi, interpellanze del Pd

Verranno discusse nel consiglio comunale del 30 giugno

comune savona

Savona. Il gruppo consiliare Pd ha presentato due interpellanze per il prossimo consiglio comunale, in programma martedì 30 giugno.

La prima riguarda i servizi pubblici presso la spiaggia libera di Zinola. “Su decisione dell’allora Autorità portuale di Savona, vennero rimosse le baracche che occupavano parte del demanio marittimo presso il quartiere di Zinola – ricorda la mozione – In tale circostanza l’Autorità portuale si è impegnata a realizzare una struttura sulla spiaggia, collegata alla rete fognaria con funzioni di servizi igienici, docce e spogliatoi a servizio della spiaggia libera e una struttura a scopo sociale e aggregativo anche con funzioni di pubblico esercizio; questo impegno si è poi tramutato in una progettazione definitiva consegnata a metà del 2016 presso l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale. Il programma delle opere inserito nel Piano Operativo Triennale 2017-2019, prevedeva la ‘Realizzazione edificio servizi ad uso pubblico nella spiaggia di Zinola’ nel corso del 2017 allocando per tale intervento un importo pari a 800.000 euro ma fino ad oggi l’intervento non è stato realizzato”.

“Il programma delle opere inserito nel Piano Operativo Triennale 2019-2021 (attualmente vigente), prevede nuovamente il medesimo intervento da realizzarsi nel 2020 impegnando di nuovo 800.000 euro – prosegue il Pd – La spiaggia libera di Zinola è molto frequentata nei mesi estivi e la realizzazione di questo intervento è fondamentale per il decoro e la pulizia dell’area e a completamento degli interventi di riqualificazione realizzati in passato nell’area. Già in precedenti interpellanze si era richiamata l’attenzione del sindaco e della giunta in relazione ai ritardi di Autorità di Sistema Portuale ricevendo garanzie in merito all’intervento del Comune per sollecitare Autorità di Sistema Portuale e per seguire e monitorare l’effettiva realizzazione dell’opera”.

“Chiediamo a questo punto che cosa abbia impedito nel corso degli ultimi anni la realizzazione di un’opera prevista e finanziata, quali richiami formali siano stati avanzanti dall’Amministrazione Comunale ad Autorità di Sistema Portuale affinché quest’ultima adempia agli impegni assunti. E auspichiamo che il sindaco del Comune di Savona solleciti Autorità Portuale affinché il progetto sia realizzato nel più breve tempo possibile perché dopo anni di attesa, i cittadini di Zinola e i turisti che frequentano la spiaggia libera possano avere a disposizione sia la struttura sociale che i servizi” concludono.

La seconda mozione è invece relativa alla riapertura dell’Ufficio postale di via Buozzi (unico rimasto chiuso in città dopo il lockdown, ne abbiamo parlato qui). “Il quartiere di Piazzale Moroni – La Rocca di Legino è densamente abitato – ricorda la mozione – e negli anni molti servizi (tra cui anche il centro di assistenza medica) sono stati chiusi. I residenti del quartiere è composta soprattutto da persone anziane che difficilmente si spostano nel centro cittadino. Crediamo sia dovere dell’amministrazione occuparsi del presidio dei quartieri in ogni forma possibile e monitorare, sollecitare anche le attività di parti terze qualora la loro presenza o la loro assenza influisca sulla vita dei suoi cittadini”.

“Da alcune settimane ormai l’ufficio postale di Via Buozzi ha chiuso e non si sa se sia in programma nel breve periodo la sua riapertura. E’partita una raccolta firme che sta coinvolgendo moltissimi cittadini vista l’urgenza di questo problema. La soppressione totale del servizio per un bacino di utenza così vasto e composto in prevalenza da persone anziane sarebbe cosa grave, soprattutto dal punto di vista sociale. Abbiamo chiesto con una mozione che si discuterà martedì in consiglio che il Comune si attivi formalmente presso Poste Italiane manifestando l’importanza della riapertura di tale presidio per l’intero quartiere e i suoi cittadini” conclude il Pd savonese.

Più informazioni
leggi anche
Poste Italiane
Infuria la polemica
Savona: chiuso l’ufficio postale di via Buozzi, gli abitanti lanciano una raccolta di firme per riaprirlo

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.