Delibera

Pietra Ligure, rinvio per il pagamento dell’Imu. Il sindaco De Vincenzi: “Altra misura di sostegno alla nostra comunità”

Prima rata entro il 30 settembre senza sanzioni o interessi

pietra ranzi panorama

Pietra Ligure. “Con provvedimento n. 84 del 18 giugno 2020, la giunta ha deliberato di proporre al Consiglio comunale l’adozione di un atto volto all’annullamento di sanzioni ed interessi per coloro che verseranno la prima rata dell’Imu 2020 entro il 30 settembre prossimo”.

L’annuncio del sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi.

“Ben consapevoli delle tante criticità determinate dalla crisi economica in atto, originata dall’emergenza sanitaria da Covid-19 che ha imposto un ferreo lockdown per quasi 2 mesi, nelle ultime settimane abbiamo lavorato assiduamente per mettere in campo tutta una serie di misure straordinarie a sostegno della nostra comunità” continua De Vincenzi.

“Dopo aver varato iniziative a favore delle attività produttive che vanno dall’azzeramento di Tari e Cosap per i mesi di marzo, aprile e maggio, al rinvio dell’imposta comunale sulla pubblicità, all’ampliamento delle occupazioni di suolo pubblico per gli esercizi commerciali, adesso abbiamo deciso di adottare questa ulteriore azione che alleggerirà i pagamenti dell’Imu per tutti i nostri contribuenti, residenti o possessori di seconde case, dando la possibilità di programmare uscite che nella situazione attuale possono risultare particolarmente pesanti per il bilancio familiare e continuando a fare la nostra parte per contenere il più possibile il disagio economico dei nostri contribuenti e ridurre le molte difficoltà che stanno incontrando” conclude il primo cittadino pietrese.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.