IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Notte di San Pietro: ecco come preparare la barca di buon auspicio

Nella ricorrenza del 29 giugno la leggenda che trasforma l'albume in un veliero

Più informazioni su

Savona. Ci sono ricorrenze che non si dimenticano, e, anche nel savonese, come in gran parte del nord Italia, sono in molti ad onorare la leggenda di San Pietro. Il 29 giugno, infatti, si celebra il martirio dei due apostoli (Pietro e Paolo), entrambi pescatori.

Ecco quindi che un’antica tradizione di origine contadina è quella di fare la Barca di San Pietro, che, in passato, rappresentava la previsione di come sarebbero stati il meteo e, soprattutto, il raccolto dell’anno. Così, in base a come si formavano le vele si poteva dedurre la qualità e quantità di ciò che si era seminato.

Secondo la leggenda il Santo passa di casa in casa a soffiare nelle brocche di vetro, creando una sorta di scultura a forma di barca con uno o più alberi, grazie all’albume solidificato. Se la vostra barca avrà le vele spiegate avremo giornate di sole e quindi un buon raccolto, mentre se saranno chiuse si prospettano giornate con meteo pessimo e cattivo raccolto.

Per provare, basta avere una brocca di vetro e, una volta riempita di acqua, viene versato l’albume di un uovo. Il contenitore va posto prima della mezzanotte sul davanzale, sul balcone o in giardino, e, la mattina del 29, sarà visibile una sorta di veliero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.