Inattese

Luciano Pasquale lascia la Camera di Commercio: dimissioni irrevocabili “per ragioni personali”

Hanno effetto immediato, ad assumere la reggenza sarà il vice Enrico Lupi

luciano pasquale

Savona. Luciano Pasquale si è dimesso oggi dalla carica di Presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria – Imperia La Spezia Savona. Una decisione “irrevocabile” motivata, fa sapere l’Ente, da “ragioni di carattere personale che non gli consentono di portare a termine il suo mandato istituzionale”.

Pasquale lascia anche il suo ruolo di consigliere camerale. Le dimissioni, che verranno formalizzate al Consiglio camerale e al Presidente della Giunta regionale, hanno effetto immediato.

Ad assumere la reggenza dell’Ente sarà il vice presidente vicario Enrico Lupi, fino all’elezione del nuovo presidente da parte del Consiglio, che resterà in carica per i dieci mesi mancanti al termine del mandato.

Luciano Pasquale, 70 anni compiuti a febbraio, laureato in Scienze Politiche, è un manager “di lungo corso” nel savonese: direttore dell’Unione Industriali per 30 anni (dal 1983 al 2013), è stato anche presidente di Savona Terminals e di Banca Carisa. Attualmente ricopre la carica di presidente del consiglio di amministrazione di Autostrada dei Fiori (dall’aprile 2019) ed è nel consiglio di amministrazione della società immobiliare di Banca Carige, Reoco. Rimane anche amministratore unico del Centro Studi di Unioncamere. Nel 2007 è stato insignito dell’onorificenza pontificia di Commendatore dell’Ordine di San Gregorio, mentre nel giugno 2012 è stato nominato Cavaliere al Merito della Repubblica dall’allora Presidente Giorgio Napolitano.

leggi anche
Luciano Pasquale
Scelte
Pasquale lascia la Camera di Commercio, Taboga (Assoutenti): “Spero ci ripensi”
luciano pasquale
Nomina
Fondazione De Mari, il ritorno: nuovo presidente Luciano Pasquale

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.