IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa della Repubblica, il presidente Toti: “Oggi come allora ripartiremo uniti, forti e orgogliosi”

Il messaggio del governatore ligure

Liguria. “Il 2 giugno 1946 25 milioni di italiani entrano in una cabina elettorale per scegliere tra Repubblica e Monarchia. Quanta strada per arrivare a quel momento. Quanto sangue innocente versato per la nostra libertà”.

Questo il messaggio del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti che oggi, Festa della Repubblica, ha partecipato alla cerimonia dell’alzabandiera nel piazzale antistante la Prefettura di Genova.

“Quante battaglie per fare entrare lì dentro le donne, al voto per la prima volta. Eravamo provati, emozionati ma decisi a ripartire con orgoglio per rinascere dopo tanto dolore”.

“La nostra Repubblica è nata così e la nostra Costituzione la racconta perfettamente in ogni suo articolo, carico di questa storia. Oggi, 2 giugno 2020, abbiamo vissuto mesi dolorosi, abbiamo perso migliaia di persone care, abbiamo rinunciato alle nostre libertà, abbiamo lottato come dei leoni per vincere un nemico invisibile non ancora del tutto sconfitto. Ma oggi siamo qui e finalmente ne stiamo uscendo”.

“Uniti, orgogliosi, forti. Come la nostra Repubblica, come la nostra Costituzione, come la nostra storia che ci ha insegnato a non mollare mai. Ripartiremo, proprio come abbiamo fatto quel giorno. Lo faremo insieme. Nessuno escluso, nessuno lasciato indietro”.

“Ricordiamoci di chi ha perso la vita per noi, ieri come oggi. Ricordiamoci di chi ha lottato, ieri come oggi. Ricordiamoci delle donne e non cancelliamo anni di battaglie per i diritti, ieri come oggi. Ricordiamoci che il nostro nemico è il virus e non sono le persone. Ma soprattutto ricordiamoci che la nostra forza è essere italiani, ieri come oggi. Viva l’Italia, viva la Repubblica!”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.