Ceriale, il saluto di mister Luca Stella ai suoi Giovanissimi 2006 - IVG.it
Calcio giovanile

Ceriale, il saluto di mister Luca Stella ai suoi Giovanissimi 2006

"Ricorderò i loro sorrisi, le loro domande in allenamento, la sfrontatezza nell’affrontare ogni avversario senza alcun timore"

Luca Stella

Ceriale. Tempo di bilanci e di riorganizzazione anche per il settore giovanile del Ceriale Calcio che, in questi giorni, sta scaldando i motori in vista della prossima stagione sportiva.

L’ufficio stampa della società biancoblù ha intervistato mister Luca Stella, uno dei nomi di spicco dello staff tecnico della società cerialese. Allenatore giovane e preparato, si sta facendo apprezzare da ragazzi e genitori per il suo modo di approcciare gli atleti e per la capacità di tirar fuori il meglio da ogni calciatore.

Nella scorsa stagione ha portato avanti il percorso dei Giovanissimi 2006 e abbiamo voluto fare un bilancio insieme di quanto fatto.

Al momento dello stop al campionato eravate quinti in classifica ad un passo dalla zona calda: un bilancio di questa annata dal punto di vista tecnico?
“Parlare di classifiche e risultati in relazione ad una squadra di Giovanissimi mi viene difficile, preferisco soffermarmi sui miglioramenti individuali di ogni singolo ragazzo. Riguardo a ciò mi reputo molto soddisfatto del lavoro fatto con i miei preziosi collaboratori: mister Marco Munì ed il preparatore atletico Francesco Pignataro che voglio assolutamente ringraziare. Con loro si è creato da subito un grande legame umano e ne ha conseguentemente giovato l’intero ambiente, facendo trascorrere all’intero gruppo un’annata di grande crescita”.

Giovanissimi 2006

I tuoi Giovanissimi 2006 hanno sempre un grande seguito, avete creato un bellissimo ambiente. L’innesto di nuovi elementi come i gemelli Destito e Prudente ha dato nuovo entusiasmo al gruppo?
“La nostra leva 2006 è sempre stata un fiore all’occhiello per quanto riguarda la provincia di Savona e non solo, basti pensare ai numerosi approdi nelle società professionistiche: Nicolò Sancinito al Genoa e Mattia Di Fino alla Sampdoria sono solo due esempi. Questi approdi sono stati seguiti da grandi innesti che hanno arricchito ancora di più il gruppo. Sicuramente Lollo e Samu Destito sono due di quelli insieme a moltissimi altri: Pietro Ciarlo, Francesco Insiriello, Tommaso Falone, il grande ritorno di Cesare Bologna dopo l’esperienza savonese. Una grande spinta è stata data dal più piccolo di tutti, Edoardo Prudente, classe 2007 promosso dal Ceriale Calcio a giocare sottoleva per le sue qualità tecniche”.

Calcio giovanile e Covid, cosa ti aspetti dal futuro calcistico di questi ragazzi?
“Per prevedere avrei bisogno della sfera di cristallo, quindi vorrei augurare a tutti i ragazzi del Ceriale, ma anche di tutte le altre società di poter tornare a giocare a calcio, avendo la possibilità di divertirsi con gli amici, praticando lo sport che tutti noi amiamo”.

Volenti o nolenti, dopo due anni sotto la tua guida si chiude un ciclo. Vuoi lasciare un messaggio a questi ragazzi che hai fatto crescere cosi tanto?
“Sì, si chiude questo biennio e mi dispiace che si chiuda senza aver potuto scriverne il finale, ma forse sarà ancora più bello farlo scrivere a loro in questi anni. Di sicuro io sarò lì a guardarli dagli spalti in maniera silenziosa, dandogli, se cercati, dei consigli. La cosa più bella che mi porto via da questa esperienza sono i loro sorrisi, le loro domande in allenamento, la sfrontatezza nell’affrontare ogni avversario senza alcun timore”.

Siamo certi che i Giovanissimi biancoblù porteranno sempre un meraviglioso ricordo di questi due anni e continueranno ad emozionare con il loro entusiasmo e le loro avvincenti partite. Quale sarà, invece, il futuro calcistico di mister Stella? Nelle prossime settimane potremmo avere le prime risposte.

leggi anche
Luca Stella
Calcio giovanile
Ceriale, Luca Stella confermato alla guida della Juniores di Eccellenza

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.