Disagi

Ceriale, finisce il lockdown e inizia il cantiere Anas sull’Aurelia: traffico in tilt

I lavori tra Ceriale e Borghetto impongono il senso unico alternato: code infinite dalla prima mattina e rabbia degli automobilisti

Al via i lavori su Capo Santo Spirito

Ceriale. Tre mesi di lockdown non sono bastati e, poco dopo le riaperture generali e quelle dei confini regionali, proprio in concomitanza con la prima settimana effettiva di via libera per i turisti, arriva il cantiere che non ti aspetti. 

Si tratta di lavori eseguiti da Anas sulla via Aurelia, a Ceriale, e riguardano gli asfalti. Venendo da Albenga, il cantiere inizia a fine Ceriale, in corrispondenza circa del semaforo altezza IperSoap, e prosegue sino oltre la rotonda e il bivio che porta in Pineta. 

Ovviamente, per permettere l’esecuzione dei lavori, è stato imposto il senso unico alternato, che ha però generato code infinite già dalla prima mattina di oggi, con diversi cittadini che hanno anche lamentato ritardi sul posto di lavoro a causa della scarsa informazione relativa al cantiere. 

A far rabbia, in particolare, infatti, stando a quanto affermato, “la poca chiarezza nella comunicazione dei lavori” che avrebbe permesso a tanti di organizzarsi per tempo, partendo magari con anticipo. 

Quel che è certo è che i lavori proseguiranno, in orario diurno, almeno fino a venerdì (12 giugno) compreso. Una situazione che non è stata accolta con favore nemmeno dal Comune di Ceriale che, proprio in questi minuti, sta tentando di mediare con Anas per spostare i lavori in orario notturno. 

“I lavori di asfaltatura di Anas erano programmati per la fine del mese di febbraio, ma a causa Covid sono stati rimandati. Anas ha deciso di iniziarli ora anche sulla base di risorse a loro disposizione, creando però indubbi disagi. Anas ci ha mandato una comunicazione solo sabato mattina”.

“Mi sto attivando per chiedere una modifica dell’intervento, con la speranza che si possano effettuare in orario notturno. Bisogna considerare che le criticità odierne sono state maggiori sia per la presenza del mercato settimanale, quanto per l’azione di demolizione dell’ex hotel Torelli con il relativo transito aggiuntivo di mezzi pesanti”, ha dichiarato il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Luigi Giordano.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.