IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Altare, Enpa soccorre un parrocchetto: appello per ritrovare i proprietari

Chi lo avesse perduto lo può riavere rivolgendosi alla Protezione Animali savonese, da lunedì a sabato

Più informazioni su

Altare. I volontari della Protezione Animali hanno recuperato nel centro di Altare un parrocchetto monaco molto domestico.

“Chi lo avesse perduto, – hanno fatto sapere da Enpa, – lo può riavere, dimostrandone la proprietà con documenti, rivolgendosi all’Enpa, da lunedì a sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19”.

“Sono molti di più di quanto si possa immaginare gli animali esotici comprati ed ospitati nelle case italiane; l’appello pressante dell’Enpa è di evitare di comprarli, per non alimentare un mercato peraltro ancora molto florido, in cui gli animali sono sempre sfruttati commercialmente”. 

“Infatti molti muoiono durante la cattura o il trasporto dai paesi d’origine ed i superstiti sono condannati a vivere in ambienti inadatti e quasi sempre prigionieri in gabbie, teche o recinti, come pure i soggetti appartenenti ad una specie che si riesce a far riprodurre in allevamenti; e quando fuggono o vengono abbandonati vanno spesso incontro a morte certa oppure, se riescono miracolosamente ad ambientarsi, entrano in conflitto con la fauna selvatica locale che, a sua volta rischia spesso l’estinzione per causa loro”, hanno concluso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.