IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ad Albenga le spiagge libere aprono mercoledì 3 giugno: via libera dal sindaco

Tomatis: "Apporremo segnaletica idonea a indicare tutte le regole che dovranno essere rispettate"

Albenga. A partire dal 3 giugno sarà possibile stazionare sulle spiagge di Albenga. Ad affermarlo il sindaco ingauno Riccardo Tomatis, che commenta: “L’ordinanza che prevedeva la possibilità di accedere alle spiagge, ma non la sosta sulle stesse in scadenza il giorno 2 giugno a mezzanotte, non sarà rinnovata”.

“Abbiamo deciso quindi, dopo una serie di incontri e confronti, di aprire le spiagge libere della nostra città. Pertanto, a partire dalla giornata di mercoledì sarà possibile, rispettando tutte le regole che verranno indicate sulla segnaletica che sarà apposta in corrispondenza delle spiagge, riprendere la tradizionale tintarella stagionale” aggiunge con entusiasmo il sindaco.

L’assessore alla sicurezza e al demanio Mauro Vannucci, in occasione, afferma: “Non neghiamo che la gestione delle spiagge libere quest’anno sarà complessa ad Albenga così come negli altri comuni costieri con i quali ci siamo a lungo confrontati. Pur confidando nel senso di responsabilità dei bagnanti si evidenzia che comunque saranno svolti i rituali controlli sul rispetto dei distanziamenti con l’applicazione delle sanzioni previste in caso di comportamenti non conformi alle regole”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.