IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spiagge: mentre ad Alassio si lotta per un granello in più, a Pietra “l’extra” finisce in mare foto

Sulle spiagge pietresi, nei mesi scorsi, se n'è accumulata in gran misura: a breve la quantità in eccesso verrà gettata in acqua

Pietra Ligure. Da parecchi anni gran parte delle località turistiche liguri devono fare i conti con il fenomeno dell’erosione costiera, che pare inarrestabile.

sabbia Pietra

Con il passare delle stagioni, l’ampiezza delle spiagge si sta riducendo; in alcuni casi drasticamente. Secondo gli studi, un terzo delle coste italiane è minacciato da questa problematica che, oltre a mutarne l’aspetto, sta avendo pesanti ripercussioni sulle attività che vivono grazie al turismo balneare.

Il caso più emblematico, nel savonese, è quello di Alassio. Le frequenti mareggiate hanno ostacolato i tentativi di ripascimento e la profondità del litorale si è assottigliata, pertanto l’amministrazione alassina sta investendo per portare avanti azioni finalizzate a tornare a guadagnare alcuni metri di spiaggia, così da poter sistemare qualche ombrellone in più.

sabbia Pietra

A testimonianza di come le condizioni possano variare anche a breve distanza, a meno di 20 chilometri ad est di Alassio la situazione è paradossalmente opposta. A Pietra Ligure, infatti, attualmente la sabbia è persino troppa.

L’esempio più evidente si può vedere nelle fotografie, scattate oggi sulle spiagge all’altezza di Corso Italia, pochi metri a levante della foce del Maremola. La sabbia, che si è accumulata durante i mesi invernali, è in notevole sovrabbondanza: decisamente più alta del livello normale.

In alcune spiagge la scorsa settimana si è già provveduto allo sgombero della quantità in eccesso; sono state livellate e ci si prepara a sistemare le sdraio in vista dell’imminente apertura. 

sabbia Pietra

Attualmente un paio di stabilimenti hanno mantenuto la barriera di sabbia poco oltre l’arenile anche al fine di proteggersi, nel caso arrivasse ancora una mareggiata. Ma la ruspa è già sul posto, pronta a gettare in mare l’ingente “montagna” di sabbia che è di troppo.

E così, mentre ad Alassio e in altre località si lotta con tutti i metodi possibili per strappare qualche metro in più di spiaggia, quest’anno particolarmente utile a seguito delle norme di distanziamento che incombono sui balneari per le note problematiche sanitarie, a Pietra Ligure si attende solamente il momento giusto per restituirla al mare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.