IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sciopero Ansa, l’associazione ligure dei giornalisti: “Informazione bene essenziale, siamo al loro fianco”

"I liguri rischiano di pagare un caro prezzo al disimpegno degli editori da un territorio che dovrà affrontare nelle prossime settimane sfide durissime e decisive"

Più informazioni su

Regione. “Non è accettabile che in una fase tanto complicata per il Paese, fase che ha richiesto uno straordinario impegno e sacrificio da parte di quelle categorie che hanno dovuto continuare a lavorare per fornire servizi essenziali, i manager dell’Ansa si ripresentino sulla scena per  ricominciare da dove avevano lasciato: ripagare il lavoro con la moneta dei tagli”. A parlare, in una nota, è l’associazione ligure dei giornalisti.

“I colleghi dell’Ansa – spiegano – hanno giudicato irricevibile il ‘piano’ dell’azienda, hanno effettuato due giorni di sciopero programmandone altri dieci. L’Associazione Ligure dei giornalisti è al loro fianco ritenendo che la loro vertenza sia un banco di prova per tutta la categoria e che la posta in gioco non riguardi solo i giornalisti. L’idea che la sostenibilità di un bilancio possa essere garantita  solo tagliando il lavoro fino a mettere a rischio la qualità del prodotto o del servizio reso ai cittadini  – che sia informazione o salute – non funziona. Non ristora i conti, se non nel breve periodo, ma lascia sul terreno famiglie impoverite  e diritti insoddisfatti”.

Proseguono dall’associazione: “I liguri, poi, rischiano di pagare un caro prezzo al disimpegno degli editori da un territorio che dovrà affrontare nelle prossime settimane sfide durissime e decisive. Si pensi  solo all’incertezza che grava sulla ripresa del turismo in una terra che già soffriva per la carenza di un’efficiente rete di infrastrutture e trasporti”.

“L’informazione – non meno della salute – è un bene essenziale. Il lavoro delle colleghe e dei colleghi delle agenzie di stampa è essenziale per garantire un’informazione puntuale e plurale. E’ perciò necessario che tutti – dalle forze sociali a quelle politiche, dalla società civile alle istituzioni – concorrano a favorire una soluzione della vertenza” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.