IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanità, Righello (Pd): “Centrodestra diviso, necessario un sistema territoriale pubblico per dare risposte ai cittadini”

Il consigliere regionale Dem: "Le mie prese di posizione accolte dai sindaci e dal territorio"

Liguria. Il consigliere regionale del Pd Mauro Righello interviene sugli ospedali dell’Asl 2 Savonese e sui servizi sanitari territoriali.

“Sono lieto che le posizioni che ho assunto da tempo nelle commissioni ed in Consiglio regionale, segnalando e proponendo, ancor prima della pesante pandemia, di dotare i territori di servizi sanitari pubblici, trovi ora un consenso largo presso varie forze politiche presenti in Valbormida, nell’Albenganese e nel Finalese”.

Il riferimento che Righello esplicita è relativo alle prese di posizione che, dopo il Pd Valbormida e non solo vede, anche la Lega di Carcare e Cairo Montenotte chiedere la riapertura dell’ospedale di Cairo Montenotte e la convocazione del distretto sociosanitario Valbormidese da parte del Comune capofila, così come richiesto anche da otto sindaci dello stesso comprensorio, da oltre 5.000 cittadini che hanno promosso petizioni online e dal personale sanitario.

Prese di posizioni che il movimento di Salvini ha preso anche ad Albenga e Finale Ligure sulla necessità di riapertura del pronto soccorso dell’ospedale di Albenga, anche per non intasare il nosocomio di Pietra Ligure.

Prosegue il consigliere Dem: “Non mi interessano le polemiche all’intero della maggioranza regionale di centrodestra, mi preme il merito dei servizi sanitari pubblici ai cittadini. Ribadisco, non solo ospedali, ma servizi territoriali in grado di prendersi in carico il cittadino, sia in situazioni del soccorso, sia per le attività ordinarie”.

“Proprio il Covid ha dimostrato, grazie al personale sanitario, che occorre un sistema pubblico in grado di operare sia in fase di normalità, sia in fase emergenziale. Ho chiesto da tempo la revoca del bando di affidamento ai privati degli ospedali di Albenga e Cairo e non mi convince affatto il verbo: aspettate che ora arriva il privato e sarà il bengodi, anche perchè si parla solo di ospedali e non di servizi sul territorio. A fronte delle ingenti risorse che il governo ha posto sulla sanità, e questo prima del covid, credo che decidere di rafforzare un sistema sanitario pubblico e territoriale sarebbe semplicemente buon senso” conclude Righello.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.