IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riqualificazione ex San Paolo, l’area dedicata a Sandro Pertini è realtà: ecco la nuova piazza dei savonesi fotogallery

Alla presenza del sindaco Ilaria Caprioglio e della San Paolo spa: termine lavori del progetto entro l'anno

Savona. Una gradita sorpresa in questo inizio di Fase 2 a Savona: questa mattina è stata inaugurata la nuova piazza “Sandro Pertini”, opera prevista nell’ambito del complessivo progetto di riqualificazione delle aree dell’ex ospedale San Paolo, nella zona centrale della città. Nessuna cerimonia ufficiale per evitare assembramenti.

L’intitolazione della “piazza Sandro Pertini”, individuata dall’amministrazione comunale nelle aree di circolazione fra di loro collegate facenti parte del complesso “San Paolo” in fase di realizzazione nei pressi di corso Italia, era stata annunciata dallo stesso sindaco Ilaria Caprioglio il 27 settembre 2016 alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dalla Fortezza del Priamar in occasione del 120esimo anniversario della nascita dell’ex presidente Pertini.

All’inaugurazione voluta in concomitanza con la Fase 2 presenti i vertici della società San Paolo Spa impegnata nella realizzazione del restyling cittadino e il vice sindaco di Savona Massimo Arecco.

Oggi, a quasi quattro anni di distanza dall’annuncio, la nuova piazza a disposizione dei savonesi è pronta, almeno nella sua prima parte, in attesa che si completino i lavori nella vasta area cittadina che dopo tanti anni sarà riqualificata. Riaperto oggi anche corso Italia proprio nel tratto davanti all’ex ospedale di Savona, così come torna alla normalità di piazza Giulio II, via Giacchero e corso Mazzini, interessate dal lungo cantiere.

Il termine ultimo per portare a termine l’intervento era stato fissato in estate, ma i tempi potrebbero slittare a seguito dell’emergenza: prevista una nuova galleria commerciale, uffici e appartamenti ai piani superiori. Un primo esercizio commerciale è già stato aperto, altro segnale positivo dopo il lockdawn dei mesi scorsi.

Il taglio del nastro era stato previsto il per il 22 febbraio scorso, poi l’emergenza sanitaria aveva costretto ad un rinvio. L’inaugurazione, fissata in epoca pre-Covid-19, era stata oggetto di aspre polemiche, con l’associazione Sandro Pertini che aveva criticato la scelta dell’opera da intitolare all’amato ex presidente originario di Stella.

Polemiche poi rientrate e oggi l’inaugurazione come “auspicio per la ripartenza…” ha detto il sindaco Caprioglio. “Un messaggio simbolico, un segnale che testimonia la voglia di rinascita e di senso di comunità”.

Per Maurizio Bagnasco, presidente di San Paolo spa: “Finalmente ci siamo e dopo trent’anni dalla chiusura del vecchio ospedale, era il 1990, oggi possiamo inaugurare una nuova piazza che sarà a breve completata, ad uso pubblico. Fine lavori del nuovo complesso? Speriamo sia tutto completato entro l’anno”. 

“E’ certamente emozionante, ripercorrere il vecchio ospedale, vedere quanti anni sono passati ed ora si avvicina la data in cui avremo una importante riqualificazione urbana di Savona: una bella giornata in questa ripartenza” ha commentato il vice sindaco Massimo Arecco.

Nel corso della mattinata è stato svolto anche un sopralluogo sullo stato dei lavori.

E tornando all’altra sorpresa di giornata ecco il nuovo negozio di abbligliamento che ha aperto nella nuova area di Savona, una apertura nella riapertura che era stata già programmata prima dell’emergenza, ma diventata possibile solo oggi: “Be a dreamer”, “Essere un sognatore”, è la scritta che appare davanti all’esercizio commerciale.

LA DIRETTA DI IVG.IT:

L’inaugurazione della piazza intitolata a Sandro Pertini e l’avanzamento dei lavori del complesso ex ospedale San Paolo è stato definito, dal vice sindaco Massimo Arecco, il “nuovo Risorgimento savonese”. Secondo Arecco “l’inaugurazione in concomitanza della decorrenza della fase 2 post chiusura per il Covid è sicuramente un ottimo segnale, ma non dimentichiamo che si sta ridando vita ad un pregevolissimo complesso dell’architettura ottocentesca, per decenni rimasta sepolta nel suo degrado ancorchè nel cuore di Savona.”

“Cittadini e turisti potranno fruire di spazi riqualificati, la nostra città sarà tra qualche mese in grado di tornare a sfoggiare un patrimonio di bellezza che fa parte integrante della cultura e dell’economia savonese, perchè la bellezza non solo è civiltà, ma è anche business. ” Esprimo un sentito ringraziamento alla società San Paolo per l’impegno, mentre ai savonesi rivolgo l’invito di vivere Savona, in sicurezza, da persone responsabili quali hanno dimostrato di essere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.