IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Referendum Apm Terminals, Uiltrasporti: “Grande partecipazione. Vince il No con 84 preferenze”

"Si ringraziano tutti i lavoratori e tutte le lavoratrici"

Savona/Vado Ligure. Uiltrasporti ringrazia tutti i lavoratori e tutte le lavoratrici di Apm Terminals per la “straordinaria partecipazione al voto per il referendum indetto dalla nostra organizzazione riguardante l’accordo integrativo aziendale”.

I voti espressi – fanno sapere dal sindacato – sono stati 157 su 165, aventi diritto, con 84 preferenze per il No e 70 per il Sì, due schede nulle e una bianca.

“Di conseguenza in considerazione del fatto che i lavoratori e le lavoratrici in maggioranza hanno bocciato la proposta di accordo integrativo – spiega il segretario regionale e provinciale Franco Paparusso – la Uilt di Savona non lo firmerà, rispettando così il volere dei lavoratori, che evidenzia un momento di grande democrazia e di trasparenza, smentendo le affermazioni che sostenevano il contrario”.

“Inoltre si ringraziano i membri della commissione elettorale della Fit Cisl e della Uiltrasporti che malgrado le posizioni contrapposte hanno svolto il loro lavoro con collaborazione e dedizione dimostrando nei fatti che non esisteva nessuna preclusione alla partecipazione di altre sigle al percorso elettorale” conclude Paparusso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.