IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra Ligure, via libera all’ampliamento dei dehors. Il sindaco De Vincenzi: “Sostegno a bar, ristoranti e locali”

E' stata firmata questa mattina la nuova ordinanza

Il sindaco di Pietra Ligure Luigi de Vincenzi ha firmato l’ordinanza sindacale n. 43 del 21 maggio 2020 “Disciplinamento occupazione suolo pubblico in conseguenza all’emergenza epidemiologica Covi – 19” che autorizza, a partire dal 22 maggio 2020 e fino al 31 ottobre prossimo, l’ampliamento delle occupazioni di suolo pubblico connesse agli esercizi commerciali con attività di somministrazione di cibi e bevande.

“E’ un provvedimento che consente agli esercenti l’incremento degli spazi a disposizione per l’esercizio delle loro attività, garantendo il rispetto delle disposizioni sul distanziamento sociale necessarie a prevenire la diffusione del Covid-19 contenute nelle linee guida del DPCM 17 maggio 2020 – esordisce il sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi –. Si tratta dell’attuazione di una disciplina straordinaria e transitoria, in vigore da oggi e fino al 31 ottobre 2020, che permette a chi è già in possesso di concessione di richiedere l’ampliamento dell’occupazione di suolo pubblico fino al raggiungimento del numero dei coperti pre-emergenza sanitaria e concede la possibilità alle attività non concessionarie per le quali le nuove norme renderebbero impossibile proseguire l’attività utilizzando i soli spazi interni, di occupare suolo pubblico fino al raggiungimento del numero dei coperti che avevano in precedenza”.

“Da parte dell’amministrazione c’è la massima disponibilità a concedere gli spazi necessari, fermo restando le norme di sicurezza e il rispetto delle prescrizioni del codice della strada, anche favorendo la nascita di progetti di “piazza” o di “strada” che permettano la migliore condivisione e utilizzo degli spazi in ragione delle diverse esigenze – continua il sindaco -. Il nostro intento è quello di andare incontro il più possibile a tutte quelle attività che, a causa delle nuove misure di contenimento dell’epidemia da coronavirus, si sono viste ridurre i posti a sedere sia all’interno che all’esterno, nell’ottica di agevolarle nella riorganizzazione degli spazi e aiutarle a guardare al futuro con più fiducia”. conclude De Vincenzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.