IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ospedale di Cairo, Bruno e Lovanio (Europa Verde): “Riaprirlo immediatamente”

"Il sindaco Lambertini si 'arrampica sugli specchi'"

Provincia. “Oggi è uscita l’ennesima notizia dove otto comuni della Valle Bormida anche a guida di destra chiedono al Presidente nonche’ sindaco di Cairo Montenotte di convocare il consiglio dell’ambito sociosanitario. Ovviamente il sindaco Lambertini si ‘arrampica sugli specchi’ e dichiara che è inutile convocare un organismo previsto dalla legislazione regionale per parlare del COVID 19 e della chiusura dell’ospedale di Cairo Montenotte (contestuale a quella di Ceva) poiche’ i sindaci,a stare a notizie di stampa,sarebbero stati informati”. A parlare, in una nota, sono Danilo Bruno e Nicolò Lovanio, esponenti di Europa Verde Liguria.

“Insomma – spiegano – è inutile convocare organismi previsti dalla legge perche’ tanto le persone sono informate un pò come dire :perche’ convocare il consiglio comunale su temi di interesse generale (sanità,disoccupazione,…) tanto basta andare in rete per essere informate e informati. A questo punto noi di Europa Verde vorremmo sapere quando si potrà fare un discorso serio sulla sanità valbormidese e provinciale?”.

“Quando si capirà che la Valle Bormida è una zona a forte disagio e che l’ospedale di Cairo Montenotte deve tornare operativo e a direzione pubblica, poiche’ ormai è evidente e il fallimento della Lombardia dinanzi al COVID 19 lo dimostra che la privatizzazione della sanità è una strada inutile e pericolosa? – si domandano -. Forse i tentativi fatti oggi dal Sindaco Lambertini di non convocare l’assemblea del distretto socio sanitario attesta il completo fallimento della politica regionale sul covid 19,che ha portato alla chiusura di un ospedale pubblico per apprestare altri posti letto presso la Scuola Penitenziaria? Forse i tentativi del Sindaco Lambertini di non convocare un organismo regionale ma di chiamare la vicepresidente della Regione Sonia Viale a parlare ai sindaci significano solo il tentativo di coprire le responsabilità politiche di una gestione fallimentare del covid 19,che ha portato pure all’apertura di inchieste della Magistratura su altre parti del territorio regionale?”.

“Noi chiediamo l’immediata apertura dell’ospedale di Cairo Montenotte e il riconoscimento della zona disagiata oltre ad una nuova politica sanitaria che punti al rafforzamento della prevenzione primaria (rimozione delle cause delle epidemie) e dei servizi territoriali di base oltre ad un sistema sanitario, che guardi al riconoscimento del diritto alla salute e non del valore economico delle prestazioni e ad un risparmio delle risorse fatto su malati e malate” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.