IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Mascherine indecenti, pericolose e dannose”: la Fials attacca Alisa e Protezione Civile

“Qualcuno sta giocando con la pelle di lavoratori e utenti? E non è la prima volta che arrivano dpi inadatti e pericolosi”

Regione. “Indecenti, pericolose e dannose, al punto da pensare quasi che si sia trattato di uno scherzo, ma non è così”. È questo il pensiero della Fials (Federazione Autonomie Locali e Sanità), tradotta in una lettera inviata a Regione Liguria, ad Alisa e alle direzioni sanitarie Asl. Nel mirino, le mascherine che la stessa Alisa e la Protezione Civile avrebbero consegnato a diversi magazzini. 

“Non è uno scherzo, – hanno tuonato da Fials. – E non è materia sulla quale si possa scherzare. Ci risulta che siano state consegnate ai magazzini alcune partite di mascherine, decisamente indecenti, pericolose e dannose”. 

“Ci risulta che la fornitura provenga dalla Protezione civile e da Alisa ovvero da entrambe le istituzioni per le rispettive responsabilità. Ci chiediamo come sia possibile ordinare, pagare e accettare prodotti simili. Nessuno si rende conto che si sta giocando con la pelle dei lavoratori e degli utenti? E che nel caso del coronavirus il pericolo è mortale? Le immagini non hanno bisogno di commento. E non è la prima volta che arrivano dpi inadatti e pericolosi”.

“Stiamo ancora aspettando spiegazioni per le nostre precedenti segnalazioni (DPI ad uso non sanitario). Se queste mascherine venissero distribuite, sia ai lavoratori che ai pazienti vorrebbe dire che la Dirigenza di Alisa e del Servizio Sanitario ha passato il segno”. 

“Chiediamo alle Direzioni interessate e ai Responsabili aziendali della sicurezza di attivare ogni utile controllo, bloccare la distribuzione di questi prodotti, attivare le opportune denunce alle autorità competenti”, hanno concluso da Fials. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.