IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Imbuto della Storia, disponibile la seconda edizione del libro a sostegno di Aifo

Lo si può avere con un’offerta libera, minimo di 15 euro, che sarà interamente devoluta all'organizzazione non governativa

Varazze. Un libro, L’Imbuto della Storia, scritto da Mitra e Ollino, prima della pandemia che attualmente affligge l’Italia e il mondo intero, pubblicato a scopo benefico a sostegno dell’Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau, l’organizzazione non governativa ispirata al messaggio di amore e solidarietà del giornalista, filantropo e poeta francese, sembra una profezia che si avvera.

A novembre 2019 usciva la prima edizione di un romanzo/saggio dall’originale titolo L’Imbuto della Storia e, grazie a Paola Massone, la quale, diffondendo la notizia tramite i social e media locali, non solo ha reso un servizio di informazione culturale alla città e al territorio, ma ha efficacemente contribuito al successo dell’iniziativa, tanto da rendersi necessaria una seconda ristampa.

La volontà degli autori Giovanni Battista Mitra e Giovanni Ollino di trasmettere un messaggio e, la ricerca del mezzo per tradurre in pratica questo desiderio, li ha portati alla scelta della veste narrativa, in parte autobiografica, in cui inserirlo.

Ecco il messaggio degli autori: “La terra è malata a causa dell’umanità che, nel corso della storia, continua sostanzialmente a comportarsi allo stesso modo. Questo condurrà, inesorabilmente, a disastri ambientali e sociali causati dall’egoismo e dall’individualismo delle persone, complice l’incapacità delle classi dirigenti politiche, economiche e finanziarie, condizionate da una visione limitata al breve termine. La speranza di un rimedio è nella rivalutazione dei valori tradizionali soprattutto della famiglia e l’attenzione alle piccole cose ed ai nostri comportamenti che, pur in modo non sempre evidente, risultano determinanti per ristabilire e mantenere l’equilibrio della natura con l’umanità”.

Ora che, con la pandemia in atto, la vita di ogni giorno è tragicamente cambiata, il tema de “L’imbuto della storia” può veramente considerarsi anticipatore. In effetti, il libro ha avuto una gestazione pluriennale e la ristampa di marzo scorso è sembrata una profezia che si avvera.

Ai dubbi e al malessere della vita quotidiana di Dan, il protagonista, simile a migliaia di altre, in cui riconosciamo le nostre ansie, si affianca e si intreccia in parallelo una dimensione cosmica dell’essere umano, rappresentata da Guido, l’amico-guida che medita sulla condizione dell’umanità in cammino domandandosi verso quale meta: il continuo progresso o l’autodistruzione nell’ingorgo dell’imbuto che si restringe progressivamente?

Gli stessi autori non avrebbero mai immaginato che i timori espressi in ponderate riflessioni, tra Dan e Guido, sui possibili rischi si sarebbero concretizzati così presto.

Nel romanzo la vita di Dan si snoda con un intreccio non privo di colpi di scena che rendono agevole la lettura e il racconto, svelandosi compiutamente solo alla fine, offre una conclusione per nulla scontata che io definisco “educativa”.

Un libro sorprendente dunque anche per la particolarità originale, in corso di lettura, di accompagnare le immagini con musiche scelte dagli autori attraverso un’applicazione web, lo si può avere con un’offerta libera (minimo di 15 euro) che sarà interamente devoluta ad Aifo.

L'imbuto della storia

Questa nuova edizione, con la prefazione di Paola Massone (disegnatrice della copertina) e di Elsa Roncallo, Presidente del Centro Studi Jacopo da Varagine, è disponibile in Varazze presso Cartoleo (ex Moderna) di via Camogli 21, Mondadori di piazza Bovani 10, le due edicole di Via Malocello e la Libreria Tra le righe di corso Colombo 11.

Mai come in questo momento, in cui la tecnologia informatica si è rivelata indispensabile, è apparso chiaro a tutti che non potrà mai sostituire il rapporto empatico tra le persone. E allora, non ultima ragione per leggere L’Imbuto della Storia è il suo scopo benefico di sostegno all’Aifo, l’organizzazione non governativa ispirata al messaggio di amore e solidarietà di Raoul Follerau.

Per informazioni è possibile contattare Giovanni Battista Mitra all’indirizzo email artimba@alice.it o al numero +393496372889.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.