IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le proposte di LoaNoi: chiusura serale di Corso Roma, piste ciclabili, park digitalizzati e bike sharing

Ieri il secondo incontro organizzato dal Comune per condividere iniziative per fronteggiare l'emergenza Covid

Più informazioni su

Loano. Si è svolto ieri a Loano il secondo incontro organizzato dall’amministrazione con le categorie economiche per valutare e condividere iniziative e proposte locali per fronteggiare l’emergenza in corso ed affrontare il futuro, limitando i contraccolpi collegati alle misure di contenimento del virus anche in ambito economico e produttivo.

Tra i partecipanti anche la lista civica LoaNoi: “Possiamo dire di essere soddisfatti per l’atteggiamento aperto e collaborativo dell’amministrazione (anche di fronte ad alcuni nostri suggerimenti) – fa sapere Daniele Oliva – Ci siamo limitati a suggerire un coinvolgimento il più ampio possibile degli operatori non solo a livello di categorie ma anche territoriale: tutto il territorio ne è coinvolto per cui occorre tenere conto anche delle esigenze degli operatori commerciali delle altre zone della città (Aurelia, Via Dante, Gazzi, Olivette, Vignasse, ecc.)”.

“Auspichiamo altresì una maggiore unione ed una visione lungimirante con riferimento alla questione di Corso Roma – prosegue – i personalismi non portano da nessuna parte. Non si devono fare favori a nessuno ma semplicemente cercare, tutti insieme, di trovare soluzioni accettabili per tutti che consentano alla nostra cittadina (nel momento in cui ci si potrà muovere dalle Regioni) di poter accogliere i turisti in una cornice degna di un paese turistico, ma rispettosa delle norme sul distanziamento sociale”.

Per questi motivi LoaNoi fa alcune proposte. La prima è l’istituzione permanente di una Consulta “che permetta a tutte le realtà turistiche (Alberghi, B&B, Gestori spiagge) e commerciali un confronto attivo e dinamico”. La seconda è la chiusura serale, nel periodo estivo, alla viabilità di Corso Roma, con possibilità di utilizzo gratuito della sede stradale da parte delle attività commerciali per posizionare più tavolini all’aperto: “soluzioni che – avvertono – potrebbero essere applicabili anche in altre aree commerciali della città”.

Tra le altre proposte, uno studio di fattibilità per la realizzazione di piste ciclabili (Lungomare e Aurelia); la riorganizzazione dei parcheggi, con digitalizzazione dei posti auto (e cartelli all’ingresso del paese con le aree di parcheggio ed il numero di posti liberi) nelle aree della stazione, San Pio X, Piazza Valerga, Porto (magari stipulando una convenzione). Infine il bike sharing/e-bike, con postazioni ricaricabili e di scambio nei pressi dei parcheggi pubblici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.