IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La ricetta della pizza socca con la farina di ceci

Più informazioni su

La pizza socca è una pizza salata tipica della Liguria e della Toscana, dove è nota anche con il nome di farinata di ceci, ma si mangia anche in Francia, in particolare nella regione di Nizza. Ideale per chi segue un regime alimentare vegetariano, questa pizza può essere preparata in appena 30 minuti di lavoro ed è consigliata anche per coloro che non possono assumere il glutine.

Gli ingredienti

Per due persone c’è bisogno di 200 grammi di acqua, 140 grammi di farina di ceci, del basilico secco, un po’ di olio di oliva extra vergine, del pepe nero macinato, un pizzico di sale, un cipollotto, delle erbe di Provenza (origano, santoreggia, timo e rosmarino), dell’origano secco, un po’ di mozzarella fresca, alcune olive nere denocciolata, della passata di pomodoro e della zucca. Al posto della mozzarella si può usare l’emmenthal, mentre la passata può essere sostituita con la salsa.

Come si prepara la farinata di ceci

Prima di iniziare occorre preriscaldare a 220 gradi il forno. Dopodiché in una ciotola si versa la farina di ceci e la si mescola con le erbette, il sale, l’olio, l’acqua e il pepe nero macinato. I vari ingredienti devono essere mescolati gli uni con gli altri fino a quando non si raggiunge un composto dalla consistenza uniforme. La massa così ottenuta deve essere coperta con un panno e messa a riposare per circa mezz’ora. Trascorso questo lasso di tempo, si prende una teglia in metallo (va bene sia se è rettangolare sia se è di un’altra forma) e vi si trasferisce sopra l’impasto: quest’ultimo deve essere schiacciato con le dita fino a quando la pizza non arriva a uno spessore abbastanza sottile. Quando il forno è ben caldo, si mette la pizza a cuocere per non più di dieci minuti, o comunque fino a quando l’impasto non inizia a dorarsi.

Come farcire la pizza socca

A questo punto si estrae la pizza dal forno lasciandolo acceso. La pizza deve essere lasciata raffreddare per un paio di minuti; quindi si può procedere con la farcitura, iniziando a distribuire la salsa di pomodoro e poi continuando con gli altri ingredienti. Alla fine si ricopre con uno strato di mozzarella, proseguendo con del cipollotto tagliato a rondelle, un po’ di origano e un altro po’ di pepe nero. La pizza così farcita può essere rimessa in forno e lasciata in cottura fino a che la mozzarella non mostra una gratinatura dorata davvero invitante.

Quali ingredienti aggiungere

Come la pizza tradizionale, anche quella realizzata con la farina di ceci si presta a infinite varianti e può essere declinata in tanti modi differenti: in genere è sufficiente mettere assieme un po’ di erbette dell’orto, dei pezzi di formaggio e la salsa di pomodoro per raggiungere un risultato eccezionale. Il consiglio, comunque, è quello di non esagerare con un numero eccessivo di ingredienti.

Perché mangiare la pizza socca

La pizza socca è un piatto con un alto contenuto proteico che abbina benessere e gusto: in Francia, tra l’altro, è un eccellente esempio di street food, mentre da noi non è ancora così diffusa come cibo da strada. Uno dei vantaggi di questa specialità è che la sua preparazione richiede molto meno tempo rispetto alla pizza tradizionale, anche per ciò che riguarda l’attesa: non c’è bisogno di aspettare, infatti, che l’impasto lieviti. Inoltre, non si sporca tutta la cucina di farina e ci vuole pochissimo tempo per portare a termine l’impasto. Insomma, un piatto perfetto per una cena, ma anche per una merenda davvero saporita.

Fonte della ricetta: PianetaDonne.blog

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.