Albenga

Il Coronavirus stoppa l’evento, ma non la voglia di Fionda. Albanese: “Non vedo l’ora di riceverla”

Video messaggio dell’attore, vincitore della “Fionda di Legno” 2020, ai Fieui di Caruggi di Albenga

Albenga. Era atteso ad Albenga lo scorso sabato 14 marzo per ritirare, nel solito clima di festa e goliardia, in un teatro Ambra che era già sold out, la “Fionda di Legno” 2020 dei Fieui di Caruggi a lui assegnata. 

L’evento, purtroppo, come altri, è saltato a causa dell’emergenza Coronavirus. Ma se il virus è riuscito a stoppare (seppur solo temporaneamente) la realizzazione della cerimonia, di certo non è riuscito ad estinguere la “voglia di Fionda”, che ad Albenga, e non solo, è forte e viva.

Lo testimonia il video-messaggio di Antonio Albanese, attore originario di Olginate, che ha reso celebre la figura di “Cetto La Qualunque”, vincitore dell’edizione 2020 del premio ingauno. 

Inviato ai Fieui di Caruggi, è stato postato sui social. Nel filmato, Albenese, con fionda alla mano, ha dichiarato: “Questa non è una fionda di legno. Eppure a me quest’anno è stato detto che sono la ‘Fionda di Legno’ 2020. Ed è una notizia straordinaria, che ho letteralmente abbracciato”. 

“Ho accettato il riconoscimento con orgoglio impetuoso ed una felicità immensa. Ma, purtroppo, non mi è stato dato né a marzo né ad aprile né a maggio. Confido che possa accadere almeno a settembre o ottobre. Sono comunque orgoglioso e felice. Non vedo l’ora di venire a ritirarla”, ha concluso l’attore.  

leggi anche
Albenga Museo fionda numero 500 Lapponia
Record!
Dalla Lapponia ad Albenga: fionda numero 500 all’omonimo Piccolo Museo

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.