IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex aereo Piaggio donato ai finalesi abbandonato in un piazzale, Gualberti: “Una vergogna, trovare destinazione adeguata” foto

Il P166 DL3 era stato donato alla cittadina finalese dalla Piaggio

Finale Ligure. Il P166 DL3 donato alla cittadina finalese dalla Piaggio è stato ritrovato abbandonato in un piazzale privato della zona industriale lungo la strada provinciale per Vezzi Portio. Il velivolo, memoria storica della produzione aeronautica nell’ex stabilimento di Finale Ligure, è stato parcheggiato per tanto tempo nel porto di Capo San Donato, in attesa che potesse essere realizzata l’operazione urbanistica nelle aree ex Piaggio e trovare l’opportuna location nel museo storico che era stato previsto dal progetto.

Invece, l’aereo era stato rimosso in gran sordina dal porto finalese, si pensa nella primavera scorsa e se ne erano perse le tracce. Ora è stato avvistato e fotografato: il caso è stato sollevato dal consigliere comunale di minoranza Massimo Gualberti e dal gruppo “Le Persone al Centro”, che hanno fatto un post sulla loro pagina Facebook. Il velivolo è smontato nelle sue componenti, fusoliera, ali e coda.

Il velivolo era stato prodotto per la Guardia Costiera e i pattugliamenti aerei lungo la costa e il mare. “Un pezzo di storia e memoria finalese abbandonato all’incuria…” tuona lo stesso Gualberti, pronto a presentare una interpellanza sulla destinazione del P166-DL3.

ex aereo piaggio

A suo tempo il Gruppo Amici Piaggio Aeronautica aveva richiesto l’inserimento del modello nel museo della Piaggio: “Considerato che non si può certo attendere la conclusione dell’operazione urbanistica, è indispesabile trovare una location adeguata all’aereo. La nostra proposta è quella di un sondaggio tra i finalesi, abbiamo la nuova piazza a Finalpia e altre zone sul lungomare e non che possono ospitare questo storico modello, che rappresenta il passato industriale della nostra cittadina. Vederlo lì, così, accatastato fa davvero male…” aggiunge ancora il consigliere Gualberti.

“Mi auguro che l’amministrazione comunale possa fornire le opportune spiegazioni su quanto accaduto e che si possa trovare rapidamente una destinazione consona alla memoria dei finalesi, secondo quanto era stato indicato dalla stessa donazione” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.