Appello

Coronavirus, Maione (Lega): “Governo non sottovaluti alto numero dei suicidi”

“Dati che testimoniano la crisi economica unita al disagio psichico e allo sconforto di rimanere chiusi in casa”

coronavirus laigueglia
Foto d'archivio

Savona. “In questi giorni difficili d’emergenza e quarantena forzata i suicidi sono tanti, troppi. Numeri impressionanti che testimoniano come gli effetti collaterali del virus uniscano la crisi economica al disagio psichico e allo sconforto di rimanere chiusi in casa”. 

Lo ha dichiarato il segretario cittadino della Lega di Savona, Maria Maione che ha voluto lanciare un appello in merito direttamente al Governo. 

“L’isolamento, – ha proseguito, – pur necessario per limitare la diffusione dell’epidemia, unito alla paura di un nemico invisibile e pericoloso come il virus, determinano uno stato di tensione persistente che può aggravare le condizioni di chi già soffre di disturbi ansiosi e depressivi e scatenare crisi di ansia e panico anche in chi non ne ha mai sofferto”. 

“Per questo motivo a preoccupare sono le ricadute psicologiche imposte dalle misure di prevenzione e lʼinevitabile crisi economica che ne deriverà. Siamo tutti sotto stress e dobbiamo essere pronti a rinascere” ma in tanti però, decidono purtroppo di togliersi la vita perché non trovano la forza per andare avanti oppure perché si ritrovano senza lavoro e senza più affetti, spazzati via dall’epidemia”. 

“Chiediamo al Governo che questo aspetto non venga sottovalutato, chiediamo iniziative concrete di aiuto alle famiglie e di supporto tangibile alle aziende, chiediamo di dare una speranza non illusoria ad un Paese che è stato fondato sui principi del diritto alla libertà, al lavoro, al rispetto reciproco e che mai come oggi ha bisogno ancora di credere nelle Istituzioni”, ha concluso il segretario cittadino della Lega. 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.