IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Campo solare a Borghetto, il Comune lancia una “indagine” tra le famiglie: ecco il progetto

Il campo solare dovrà necessariamente svolgersi in modalità parzialmente diversa dal solito e con un numero di posti inferiore rispetto al 2019

Borghetto Santo Spirito. In conseguenza dell’emergenza sanitaria da coronavirus e della recente normativa emanata per l’attivazione e lo svolgimento di centri estivi per l’estate 2020, anche il Comune di Borghetto sta valutando la fattibilità e la sostenibilità del servizio campo solare per i mesi di luglio ed agosto; campo solare che “dovrà necessariamente svolgersi in modalità parzialmente diversa dal solito e con un numero di posti inferiore rispetto al 2019”.

Il Comune intende svolgere un’indagine finalizzata a capire l’interesse delle famiglie ad usufruire del servizio, che sarà gestito dalla coop Progetto Città. Le caratteristiche del servizio saranno inserite in un patto tra Comune, gestore e famiglia che dovrà essere sottoscritto all’atto dell’iscrizione.

Per l’accesso al servizio saranno previsti criteri di priorità per assicurare il sostegno ai bisogni delle famiglie, ad esempio, in relazione alle condizioni di disabilità del bambino, alla documentata condizione di fragilità del nucleo famigliare e al maggior grado di impegno in attività lavorativa da parte dei genitori del bambino (per esempio situazioni con entrambi i genitori lavoratori, nuclei familiari monoparentali, incompatibilità del lavoro dei genitori con lo smart working). Sarà prevista solo l’iscrizione mensile, con una tariffa mensile di 250 euro per i residenti (per ogni figlio oltre il primo iscritto, la tariffa verrà ridotta del 15 per cento); la tariffa mensile per non residenti sarà pari al costo reale del servizio e potrà essere determinata solo al termine del periodo che verrà previsto per le iscrizioni.

Le condizioni di salute dei bambini potranno essere considerate con l’aiuto del pediatra di libera scelta. Le attività si svolgeranno presso il plesso scolastico di via Trilussa dalle 8 alle 17 con ingressi scaglionati, indicativamente fra le 8 e le 9. All’ingresso verrà chiesto ai genitori se il bambino ha avuto la febbre, tosse, difficoltà respiratoria o è stato male a casa; verrà sottoposta una check-list da compilare e firmare ai genitori del minore (corredata di informativa e consenso nel rispetto della normativa sulla privacy) rispetto allo stato di salute di tutti i componenti del nucleo famigliare. Dopo aver igienizzato le mani, si verificherà la temperatura corporea con termometro senza contatto. Sarà obbligatorio l’utilizzo di mascherina, in base all’età del bambino. I bambini non potranno essere accompagnati/prelevati da over 60. I genitori/accompagnatori non potranno accedere all’interno del plesso.

I bambini, in base all’età, verranno suddivisi in gruppi. I bambini dai 3 ai 5 anni formeranno gruppi da 5 bambini. I bambini dai 6 agli 11 anni formeranno gruppi da 7 bambini. I bambini rimarranno per l’intero periodo di frequenza nel medesimo gruppo. Ogni gruppo avrà un proprio Educatore dedicato, per l’intera durata del campo solare. Le attività si svolgeranno, compatibilmente con le condizioni climatiche, prevalentemente all’esterno, nel giardino, che verrà attrezzato opportunamente con zone ombreggiate. Il servizio mensa potrà essere svolto alternativamente all’esterno e/o all’interno ed eventualmente in orari diversi per i gruppi d’età.

Verranno somministrati pasti in monoporzione, secondo il menù approvato dalla competente Asl. Sarà garantita la zona sonno all’interno per i piccoli e sarà garantita costantemente, nell’intero orario ed anche in spiaggia, la presenza di personale ausiliario che provvederà a sanificare, ad ogni utilizzo, i wc. Giornalmente verranno sanificati, locali, attrezzature e giochi. Ogni gruppo potrà usufruire della spiaggia una volta a settimana. Il servizio scuolabus non sarà attivato e la piscina di Loano non potrà essere utilizzata; non verranno svolte gite.

“Come premesso – spiegano dal Comune – il progetto è in via di definizione e pertanto potranno essere apportate modifiche a quanto sopra indicato. Le famiglie interessate ad iscrivere i propri figli dovranno comunicare tale intenzione al Comune, all’ufficio servizi sociali entro e non oltre mercoledì 3 giugno 2020, mandando apposita mail all’indirizzo comune@comune.borghettosantospirito.sv.it, indicando nell’oggetto: ‘Interesse campo solare 2020’. Nella testo della mail dovrà essere comunicato: nome e cognome del genitore/tutore scrivente; recapito telefonico; numero di bambini per i quali si manifesta l’interesse e l’età degli stessi. Tale comunicazione verrà utilizzata esclusivamente per valutare l’interesse delle famiglie per l’attivazione da parte del comune del servizio di campo solare e non costituisce iscrizione al servizio, né diritto di priorità alcuna”.

In esito all’indagine il Comune definirà la possibilità di attivare il servizio o meno e quindi, in caso positivo, attiverà la procedura per l’accettazione delle iscrizioni. L’esito dell’indagine e le modalità per l’iscrizione verranno comunicate. Per eventuali informazioni potrà essere contattato l’ufficio servizi sociali al numero 0182 940924.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.