IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borgio Verezzi, riaprono parchi e aree verdi in sicurezza. Il Comune: “Chiediamo ai cittadini ulteriore atto di responsabilità” foto

Restano comunque chiuse, come previsto dal DPCM, le aree attrezzate per il gioco dei bambini

Borgio Verezzi. Dopo l’allentamento del lockdown previsto dal DPCM del 26 aprile e dalla successiva ordinanza del presidente della giunta regionale ligure Giovanni Toti, sono stati restituiti gradualmente alla collettività spazi e aree pubbliche, sempre però nel rispetto delle prescrizioni che ormai tutti conosciamo: mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale e divieto di assembramento.

L’amministrazione comunale di Borgio Verezzi, grazie al lavoro del team operativo sulle tematiche della sicurezza – consigliere Luigi Sironi, vicesindaco Brunella Marmetto, polizia municipale, area tecnica – sta elaborando in questi giorni un piano di azione per la graduale riapertura del territorio riducendo al minimo il rischio contagio.

“In questa fase iniziale, cercheremo di regolamentare gli accessi e le presenze nei parchi cittadini, lasciando per ora chiuse le aree attrezzate per il gioco dei bambini (come previsto dal DPCM)  – specifica l’ingegnere Luigi Sironi, consigliere delegato alla sicurezza ed esperto in materia – All’ingresso di ogni parco verrà installata apposita cartellonistica indicante il numero di presenze ammesse e le regole da seguire: nei prossimi giorni verrà divulgata e resa disponibile per i cittadini una cartina del paese con evidenziati i singoli parchi presenti sul territorio, identificati con un numero, un nome e la capienza calcolata in proporzione alla superficie”.

“Si tratta di un primo tentativo per tornare alla normalità dopo mesi di isolamento in casa, un primo passo per restituire la fruizione del territorio ai cittadini, senza rinunciare alla sicurezza – aggiunge il consigliere – cominciamo dagli spazi aperti e dalle aree verdi, che per fortuna non mancano a Borgio Verezzi”.

“Questo è il momento in cui chiediamo ai cittadini un ulteriore atto di responsabilità, una dimostrazione del valore dell’educazione al rispetto delle regole, perché non possiamo dimenticare il fatto che l’emergenza sanitaria è ancora in atto – sottolinea Sironi – Le restrizioni e il rispetto del distanziamento sociale sono ancora validi e costituiscono gli unici strumenti a nostra disposizione per arginare la diffusione del virus e tutelare la nostra salute: dobbiamo imparare a viverli non tanto come limitazioni alla nostra libertà personale, quanto piuttosto come mezzi necessari per poter tornare presto alla vita quotidiana senza più paure, con la consapevolezza che abbiamo fatto tutti del nostro meglio per raggiungere questo obiettivo”.

Il prossimo appuntamento – fanno sapere dal Comune di Borgio Verezzi – sarà l’analisi del futuro (possibile) utilizzo delle spiagge, argomento “caldo” di queste ore, per il quale l’amministrazione sta valutando situazione locale, regole ad oggi previste e possibili ipotesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.