IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bonus mobilità, è partita la caccia a bici e monopattini nel savonese: “Triplicate le vendite” foto

Presi d'assalto centri commerciali e negozi al dettaglio

Provincia. Boom di vendita e richiesta di informazioni per monopattini elettrici e biciclette un po’ in tutta la provincia, seppur con qualche eccezione in alcune attività commerciali del savonese. Ma ora vi spieghiamo il perchè.

Corresponsabile del sold-out avviato in questi giorni in numerosi negozi al dettaglio e grandi magazzini, assieme alle giornate primaverili più favorevoli alle uscite e alla fine del lockdown, è il bonus mobilità che però sarà solo utilizzabile da maggiorenni residenti in Comuni che superano i 50 mila abitanti.

Sarà possibile acquistare il mezzo di mobilità dolce in qualsiasi negozio, online o fisico, l’importante è richiedere la fattura in modo da presentare la richiesta di rimborso. Secondo la normativa, possono essere acquistate biciclette (con o senza pedalata assistita), handbike e veicoli elettrici sia nuovi che usati. Tuttavia, il bonus non potrà essere utilizzato per gli accessori come caschi, batterie e catene.

Sono i savonesi gli unici abitanti di tutta la provincia a poter sfruttare il bonus che prevede un rimborso del 60% del prezzo di acquisto di biciclette, monopattini elettrici, hoverboard e segway. Il contributo, tuttavia, non potrà superare i 500 euro.

Fabrizio Vergassola della catena commerciale Euronics di Savona, ci racconta che: “Un boom di richieste e di informazioni di biciclette e monopattini c’è stato. Rispetto alle poche e modeste richieste degli anni precedenti è aumentato l’interesse. Non passa giorno senza che si vendano o vengano richieste informazioni più su monopattini che bici, con rapporto 3:1“.

“E la ragione di questa tendenza – spiega Vergassola – è da ritrovarsi nel concepire il monopattino elettrico come un mezzo in alternativa allo scooter, principalmente per spostarsi per motivi lavorativi. Mentre la bicicletta viene più intesa come mezzo riservato allo svago e al divertimento anche in famiglia”.

E l’aumento della richiesta di monopattini elettrici sembra – a detta di Vergassola e dei clienti di Euronics – retto anche da una propensione ad acquistare questa tipologia di veicoli anche di un certo valore.

L‘azienda Olmo di Celle Ligure registra in questi giorni un aumento esponenziale della vendita e della richiesta di informazioni sulle biciclette, da quelle muscolari alle e-bike, e sui monopattini elettrici. Sandro Baglietto del noto negozio cellese ha notato che il mercato di questi mezzi è addirittura triplicato, con una preferenza per le biciclette.

“Molti ci richiedono la fattura elettronica, non il semplice scontrino fiscale (a testimoniare lo sfruttamento del bonus), ma quello che è possibile aspettarsi – confessa il negoziante – qualche difficoltà con il rimborso della quota prevista dal bonus mobilità a causa dei possibili ‘problemi’ informatici che potrebbero verificarsi”.

In questi giorni, tuttavia, si nota un aumento dell’acquisto di biciclette anche per bambini (esclusi dal bonus) e per l’intera famiglia, complice la bella stagione che induce molte persone a trascorrere molte ore all’aria aperta, combinando il divertimento con l’attività sportiva.

Il bonus mobilità ha e avrà sicuramente un effetto positivo e soddisfacente sulle vendite e sull’intero settore della mobilità dolce. Ad oggi facendo una stima possiamo dire che l’aumento tocca livelli del 20-30% nel nostro centro commerciale -commenta il manager Fabio Cordazzo di Ipercoop – Ma è difficile ad oggi dare numeri precisi su quanto il bonus mobilità possa incidere sulle vendite. Sicuramente comunque a catturare maggiormente l’attenzione dei nostri clienti sono le biciclette, in particolare quelle tradizionali ‘da passeggio'”.

Sul rovescio della medaglia si trova anche chi invece non registra in questi giorni un aumento delle vendite e delle richieste: stiamo parlando di alcuni negozi al dettaglio di biciclette lontani da Savona, come il bike store di Loano Cicli Anselmo. Il titolare dell’attività commerciale infatti ci spiega: “Purtroppo qui da noi il bonus statale non ha portato alcun tipo di beneficio, anzi, essendo riservato ai comuni con più di 50 mila abitanti, è accaduto che molti clienti abbiano deciso di far acquistare le bici da parenti o amici che abitano nei centri più grandi. Quindi anziché agevolarci questa misura ha ‘distolto’ la clientela spingendola altrove”.

“C’è un altro aspetto – confessa Anselmo – il governo ha varato questo bonus per incentivare la mobilità sostenibile nelle città metropolitane, ma questi mezzi mal si conciliano con il traffico dei centri maggiori, perciò sappiamo già che poi queste bici e questi monopattini verranno portati qui in Riviera ed utilizzati in estate”.

Infine, c’è anche chi, come il negozio di biciclette Speed Wheel di Savona, non è ancora in grado di quantificare l’aumento della richieste dei mezzi a due ruote, in particolare dopo due mesi di chiusura dovuta al lockdown.

In definitiva, sicuramente si può affermare che, anche solo vedendo le foto che abbiamo scattato nel reparto ‘bicicletta e monopattini’ chiaramente vuoto della Decathlon di Vado Ligure e la coda di persone fuori a un noto negozio al dettaglio, il bonus mobilità possa apportare ottimi risultati (a breve e lungo termine) sia per la sostenibilità, che per l’attività motoria e l’economia locale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.