IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Banca Carige, sì dall’assemblea dei soci alla razionalizzazione delle azioni per preparare il ritorno in Borsa

Delibarata anche la rinuncia alle azioni di responsabilità nei confronti degli ex vertici

Più informazioni su

Liguria. Via libera da parte dell’assemblea dei soci alla proposta di raggruppamento delle azioni, sospese dalle contrattazioni ormai da gennaio 2019. Si tratta di una razionalizzazione che potrebbe essere propedeutica al ritorno sulle piazze.

La proposta, approvata nel corso dell’assemblea in sessione straordinaria, è quella di raggruppare tutte le azioni ordinarie (755.265.855.473) e quelle di risparmio (25.542) rispettivamente, nel rapporto di 1 nuova azione ordinaria, avente godimento regolare, ogni 1.000 azioni ordinarie possedute e di 1 nuova azione di risparmio ogni 1.000 azioni di risparmio possedute.

Il cda aveva inoltre approvato la conversione facoltativa delle risparmio entro il 31 dicembre 2020 secondo un rapporto di conversione di 20500 azioni ordinarie ogni 1 risparmio portata in adesione. L’assemblea dei soci della banca ha quindi approvato entrambe le operazioni: il raggruppamento avrà efficacia in un momento successivo rispetto alla conversione facoltativa, entrambe comunque da effettuarsi in ogni caso entro e non oltre il 31 dicembre 2020.

L’assemblea ha inoltre deliberato, per la parte ordinaria, la rinuncia alle azioni di responsabilità nei confronti degli ex vertici, il presidente Cesare Castelbarco Albani e l’amministratore delegato Piero Luigi Montani. La vicenda riguardava la vendita delle compagnie assicurative e della proposta di Apollo di acquistare i crediti problematici della banca. A dicembre 2018 il tribunale civile di Genova aveva rigettato la richiesta di risarcimento danni avanzata da Carige nei confronti degli ex vertici e dello stesso fondo.

L’assemblea, sulla base della proposta motivata espressa dal Collegio Sindacale ai sensi della normativa vigente, ha approvato il conferimento dell’incarico di revisione
legale dei conti per gli esercizi 2021-2029 alla società di Revisione Deloitte & Touche S.p.A. determinandone nel contempo anche il corrispettivo.

L’assemblea ha approvato la politica retributiva del Gruppo Banca Carige per il prossimo esercizio e le inerenti modalità attuative, nonché i criteri per la
determinazione degli importi eventualmente da accordare in caso di conclusione anticipata del rapporto di lavoro o di cessazione anticipata dalla carica di tutto il
personale.

L’assemblea ha inoltre deliberato, con voto non vincolante, di prendere atto dell’informativa in ordine all’attuazione nel corso del precedente esercizio delle
Politiche di Remunerazione, oltre che della rendicontazione dei compensi corrisposti nel 2019.

L’assemblea ha infine deliberato di autorizzare la stipula della polizza assicurativa per la copertura della responsabilità civile degli esponenti degli organi sociali (c.d. Polizza Director’s and Officer’s Liability – D&O), determinandone il massimale a livello di Gruppo ed il premio annuo lordo massimo e conferendo mandato all’Amministratore Delegato di definire alle scadenze naturali della polizza i rinnovi della medesima alle migliori condizioni di mercato, con onere di informativa annuale in merito all’Assemblea dei soci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.