IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Attentato incendiario al giornalista Daniele La Corte: indagini sui responsabili

La vicinanza di colleghi, Ordine dei Giornalisti e dalla nostra redazione

Alassio. “Con l’auspicio che si risalga quanto prima ai responsabili e sia fatta luce sul gravissimo e allarmante episodio, l’Ordine dei Giornalisti della Liguria esprime solidarietà a Daniele La Corte e ai suoi familiari ed è loro vicino in questi momenti di tensione”. Lo scrive in una nota l’Ordine dei giornalisti di Liguria sul grave attentato nei confronti del giornalista Daniele La Corte avvenuto sulla collina di Alassio.

Ignoti hanno versato liquido infiammabile davanti all’abitazione di campagna dove risiede la figlia e dove la sua famiglia del collega trascorre le vacanze estive, in località Cavia.

La Corte autore di libri e saggi sulla Resistenza, è stato caporedattore delle edizioni di Imperia e Sanremo del Secolo XIX e attualmente cura una rubrica su Imperia Tv, dal titolo “L’irriverente“.

L’altra notte, ignoti avevano tagliato le gomme della vettura e nei primi giorni di aprile la sua abitazione era stata presa a sassate.

Al collega Daniele La Corte la solidarietà della redazione di IVG.it/Genova24.it.

Ecco le parole di Giuliano Arnaldi, presidente dell’Associazione Culturale “Fischia il Vento” e dell’Associazione Mu.Re.A. (Museo della Resistenza di Albenga e della Prima Zona Liguria): “Una grave serie di attentati intimidatori colpisce Daniele Lacorte e la sua famiglia . Con una serie di gesti vili e rabbiosi tipici della vigliaccheria fascista viene colpito un notissimo giornalista, intellettuale e scrittore in prima linea nella difesa dei valori antifascisti e costituzionali. Riemerge un clima di odio che si alimenta con l’indifferenza e con il lassismo morale attorno ai valori Costituenti a cui bisogna opporre una immediata ed efficace azione giudiziaria e la massima vigilanza e il massimo impegno istituzionale. La Prefettura attivi ogni iniziativa utile e necessaria per fare luce sul contesto in cui questo ed altri episodi sono maturati”.

Così il presidente Anpi di Albenga Claude Acasto: “Confidiamo nei massimi organi di polizia e magistratura e in particolare nella Prefettura perchè vengano presi seri provvedimenti dopo l’ennesimo episodio intimidatorio che mina i valori democratici del nostro Paese che sta attraversando un momento difficile. Restiamo in attesa che si faccia piena luce sull’accaduto”.

Franco Vazio, vice presidente della commissione giustizia della Camera: “Quando si leggono notizie di minacce e intimidazioni l’attenzione delle istituzioni deve essere massima. Leggere quanto accaduto al giornalista e scrittore Daniele La Corte, proprio per la conoscenza che ne ho, mi ha turbato in modo particolare. Benché non conosca le ragioni che hanno determinato questo gesto intimidatorio, mi auguro che le forze dell’ordine e la magistratura possano entro brevissimo chiarire l’accaduto e assicurare alla giustizia chi si macchiato di tale reato”.

“La cultura della minaccia e dell’intimidazione, tanto diretta quanto “sordida”, a chiunque indirizzata, donna, uomo o impresa che sia non ha mai giustificazione; non appartiene alla nostra storia e alla nostra terra e dobbiamo fare di tutto perché sia stroncata ed estirpata. A Daniele ed alla sua famiglia giungano la vicinanza e la solidarietà mia e di tutta la nostra comunità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.