IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Albenga, l’allarme di Eraldo Ciangherotti: “Ennesimo rischio di violente risse tra stranieri”

"Mi lascia perplesso che nessuno dell'amministrazione comunale si renda conto che in viale Pontelungo ci sono balordi che circolano indisturbati"

Più informazioni su

Albenga. Il consigliere comunale capogruppo Forza Italia Eraldo Ciangherotti fa notare un episodio che si è consumato durante la serata di ieri (mercoledì 14 maggio) ad Albenga.

Ieri sera, erano le 19.30 circa, quando, in viale Pontelungo, all’angolo con via Esperanto, si è rischiata una violenta rissa tra stranieri, l’ennesima per me che, in questa strada, lavoro da anni. Mi lascia perplesso che nessuno dell’amministrazione comunale si renda conto che ad ogni ora del giorno e della sera, in viale Pontelungo, ci sono balordi che circolano indisturbati, senza rispettare alcuna regola, siamo tutti esposti a rischi continui e servirebbe un controllo più incisivo che invece è pressochè assente.

La pattuglia della polizia municipale di Albenga, anzichè aspettare in Comando la richiesta di intervento, dovrebbe stazionare qui, in viale Pontelungo, nelle ore di maggiore assembramento di questa fase 2 con controlli serrati fino allo sfinimento di questi balordi.

La gente è stanca, esasperata, affacciati alle finestre molti residenti protestano a buon diritto con la volante dei carabinieri di passaggio, probabilmente la permanenza in casa per colpa di questo virus ci ha fatto osservare con più attenzione da un punto di vista privilegiato questa via che, nel tempo di questi anni, ha perso la sua principale caratteristica di multivetrina commerciale.

I locali sulla strada, in affitto o in vendita, tra poco, sono di più rispetto a quelli occupati da attività commerciali. Spaccio di droga e fastidi di vario genere sono sotto gli occhi di tutti e all’ordine del giorno. Io resisto per adesso, perchè non voglio darla vinta a quel mondo di trafficanti della morte e gente balorda che transita su questi marciapiedi, ma comprendo davvero che per i residenti la misura è oramai colma. Prima o poi temo prevarrà una sorta di giustizia fai da te, ecco perchè invoco più controllo e sicurezza“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.