IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Venerdì Santo, Vaccarezza ricorda la Processione savonese: “I fedeli ritrovano le loro radici cristiane”

"Quest'anno l'emergenza Covid19 ne ha purtroppo annullato lo svolgimento"

Regione. “Un’atmosfera differente quest’anno per il Venerdì Santo. Questi sono giorni importantissimi per dimostrare il nostro senso civico e anche se mi rendo conto che sia davvero difficile, e che ci sono giornate che pesano più delle altre, vi chiedo con tutto il cuore di tenere duro”. A parlare, nella consueta nota quotidiana, è il consigliere regionale di “Cambiamo” Angelo Vaccarezza.

“Oggi Savona avrebbe dovuto vivere l’emozione di un rituale che ha otto secoli di storia – spiega Vaccarezza – la Processione del Venerdì Santo. Un evento importantissimo per la città, una delle massime espressioni religiose del territorio; una tradizione antica che esprime da sempre la devozione autentica e forte che unisce la popolazione dell’intera provincia. I fedeli ritrovano qui le loro radici cristiane, radunandosi attorno alle quindici casse, vere e proprie opere di altrettanti maestri d’arte, simboli di una comunità che ha saputo mantenere vivo un forte rapporto affettivo con la propria storia”.

“Quest’anno l’emergenza Covid19 – continua – ne ha purtroppo annullato lo svolgimento, cosi come sono stati chiusi anche gli Oratori dove era possibile visitare le Casse prima dell’inizio. Nel 2010, le immagini della Processione furono raccolte in un volume, per omaggiare e diffondere la tradizione di una celebrazione amatissima dal territorio: oggi, sfogliando le pagine del libro, ritrovo le stesse emozioni di quando partecipai personalmente”

“Quell’anno ero Presidente della Provincia, e partecipai con entusiasmo anche alla realizzazione del volume, convinto più che mai dell’importanza che avesse la diffusione e valorizzazione di uno dei momenti più autentici della vita della mia terra. Conservo nel cuore, da allora e soprattutto quest’anno, ogni secondo vissuto, attraverso le foto che mi ricordano quanto la mia gente viva e respiri l’atmosfera e i valori che negli anni ha saputo difendere e tramandare” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.