Liberazione

Sindaci “in solitaria”, dirette Facebook e “Bella Ciao” dai balconi: il 25 Aprile al tempo del Coronavirus

Nonostante le limitazioni imposte dall'emergenza, i Comuni del savonese si apprestano a celebrare, in modo alternativo, l'Anniversario della Liberazione

Un 25 aprile forzatamente “diverso”. Fatto non più di celebrazioni in piazza e commemorazioni pubbliche, ma di iniziative dai balconi e online. Anche la Festa della Liberazione è costretta almeno in parte ad “adattarsi” al Coronavirus e alle restrizioni imposte dal Governo per limitare la pandemia. Ecco come nei vari Comuni del savonese verrà celebrato il 75esimo anniversario della Liberazione d’Italia.

SAVONA. L’amministrazione comunale e il Comitato Cittadino per la Resistenza Antifascista di Savona hanno concordato che le corone di alloro siano, comunque, deposte dal Sindaco e dalla Presidente dell’Isrec in rappresentanza dell’intera comunità.

Oggi la deposizione avverrà in piazza Martiri della Libertà, alla presenza del sindaco Ilaria Caprioglio, del presidente dell’Isrec Teresa Ferrando e di rappresentanti dell’Anpi, dell’Aned e di tutte le associazioni della Resistenza. QUI il discorso del sindaco. Domani altre due cerimonie sono previste al cimitero di Zinola e in piazza Mameli.

SAVONAALBENGACARCARELOANOVADO LIGUREVARAZZEALASSIOCERIALEALBISSOLAALTRE

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.