Savona, nessun caso Covid alla Rp Rossello. La ricetta delle suore: “Sanifichiamo con l’ozono” - IVG.it
Eccezioni

Savona, nessun caso Covid alla Rp Rossello. La ricetta delle suore: “Sanifichiamo con l’ozono”

Zero casi anche alla Rsa Noceti, gestita da Opere Sociali Servizi, e alla N.S. di Misericordia di Celle Ligure

residenza protetta Rossello Savona casa di riposo

Savona. Tre buone notizie nello stesso giorno. Dopo Celle Ligure, dove la casa di riposo Nostra Signora di Misericordia ha annunciato oggi l’esito negativo di tutti i test sierologici (leggi la notizia), anche Savona ha le sua residenze “Covid-Free”. Si tratta della Rsa Noceti gestita da Opere Sociali Servizi (leggi qui la notizia) e della Rp Rossello, gestite, per un curioso caso di “omonimia”, proprio dalle suore Figlie di N.S. di Misericordia.

La struttura di Savona, gestita dalle suore dell’ordine fondato da Maria Giuseppa Rossello, e quella di Celle, che fa capo invece a una fondazione ma intitolata alla stessa figura (la Madonna di Misericordia) che dà il nome anche alle suore savonesi, sono accomunate quindi non solo dal nome ma anche da un felice primato: essere tra le poche residenze per anziani che sono riuscite a tenere il Coronavirus “fuori dalla porta”.

Un risultato figlio, spiegano dalle Rossello, di una attenzione estrema e rigorosa: “Abbiamo applicato e applichiamo ancora tutti i protocolli che ci vengono dati di volta in volta dalla Asl – spiega la responsabile, suor Silvana – per assicurare la prevenzione e per attuare (nel caso) interventi in persone affette da Coronavirus. In particolare nella nostra struttura abbiamo interrotto totalmente le visite da parte di esterni dal 3 marzo“.

Ma non solo: le suore della residenza Santa Maria Giuseppa Rossello hanno fatto arrivare dalla Germania un macchinario all’ozono per sanificare gli ambienti. Un apparecchio da 3.000 euro che può aver contribuito a sconfiggere il Covid-19: “Lo utilizziamo regolarmente nelle stanze e la differenza si sente immediatamente”. “Può essersi rivelato utile – conferma il dottor Valter Ameglio, direttore sanitario della struttura – mantenendo sanificati ambienti e Dpi”.

Dopo che il 14 aprile i test sierologici (fatti sei giorni prima) avevano rilevato alcune positività (tutte però su persone che non mostravano alcun sintomo), il 18 erano stati richiesti i tamponi. “Il test sierologico si è rivelato un po’ fallace – spiega Ameglio – e il quadro clinico ci diceva che queste persone erano totalmente asintomatiche. Finalmente questa mattina è arrivato l’esito dei tamponi: tutti negativi, tra la nostra soddisfazione generale. Abbiamo vissuto e stiamo vivendo una situazione difficile ma, con estrema fatica, siamo riusciti a dare protezione a tutti i 64 ospiti e agli oltre 30 operatori della struttura”.

leggi anche
I 379 anni della casa di riposo Nostra Signora di Misericordia di Celle
Sollievo
A Celle Ligure la prima casa di riposo (RP) “Covid-free”: zero casi alla Fondazione N.S di Misericordia
rsa noceti opere sociali servizi santuario savona
Oasi
Coronavirus, niente casi anche alla Rsa Noceti di Opere Sociali Servizi

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.