Ricorrenza

Savona, 1° Maggio senza corteo: la Culp ricorda con un messaggio la giornata

"Il 1° maggio non è un giorno di festa, ma una giornata di lotta dei lavoratori di tutto il mondo"

compagnia unica lavoratori portuali

Savona. Il consiglio dei delegati della Culp di Savona intende ricordare la giornata e il corteo del 1° maggio che quest’anno per motivi legati all’emergenza Coronavirus non si svolgerà.

“Il Primo Maggio non è un giorno di festa, è una giornata di lotta dei lavoratori di tutto il mondo che a partire da quel lontano corteo di Chicago del 1886 e dai suoi martiri vide conquistare col tempo la giornata di lavoro di 8 ore grazie a manifestazioni fatte in tutti i paesi” ci tengono a dire da Culp Savona.

“Lo sanno bene i lavoratori savonesi che tutti gli anni partecipano numerosi al corteo assieme a studenti, immigrati e pensionati e come portuali siamo fieri di chiudere ogni anno il corteo con i nostri mezzi meccanici con cui ogni giorno garantiamo l’operatività del porto, dell’economia cittadina e non solo” continuano.

“Cento anni fa, il Primo Maggio 1920, le cronache danno il corteo più partecipato di sempre: 10000 lavoratori assieme ad un migliaio di portuali genovesi arrivati in treno da Genova per accompagnare l’oratore del comizio finale Errico Malatesta, uno dei grandi protagonisti di quegli anni tumultuosi in Italia e non solo”.

“Oggi, a cento anni di distanza, il valore della difesa dei diritti dei lavoratori rappresentato dal Primo Maggio è attuale più che mai, vale per tutti i salariati che hanno continuato a lavorare durante questa emergenza a partire dai lavoratori della sanità in prima fila: badanti, colf, oss, infermieri e medici” affermano da Culp Savona.

“Come portuali ci troviamo ad affrontare una crisi di traffici e di lavoro inedita che sta colpendo i lavoratori soci, dipendenti e somministrati della Culp Savona tanto quanto i dipendenti dei terminal, anch’essi alle prese con la cassa integrazione e continue rimodulazioni dell’orario di lavoro e dei salari – aggiungono – I portuali non si sono mai arresi e non lo faranno neanche oggi, tutto questo senza cedere riguardo al rispetto delle regole in porto e alla sicurezza dei lavoratori tutti, della compagnia e dei terminal”.

“Invitiamo tutta la cittadinanza savonese a ricordare questa grande giornata di lotta dei lavoratori!” concludono dal consiglio dei delegati della Culp “Pippo Rebagliati”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.