IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riaperture, Uil e Uiltucs: “Le attività andranno riprese gradualmente”

I sindacati: "Bene la chiusura delle strutture commerciali il Primo maggio. No alla politica che vuole bruciare le tappe"

Genova. “Bene ha fatto la Regione ad ascoltare il sindacato e, quindi, a chiudere le strutture commerciali per il Primo maggio. Questo è un segno di attenzione verso chi lavora”. Lo dicono Mario Ghini e Riccardo Serri, segretari generali di Uil Liguria e Uiltucs Liguria.

Tuttavia, l’invito dei sindacati è quello di non abbassare la guardia. “Le attività andranno riprese gradualmente – spiegano -. No alla politica che vuole bruciare le tappe, anche perché ci sono in circolazione già i lavoratori che non hanno mai smesso di prestare la loro attività: vigilanza privata, operatori socio sanitari, addetti alle vendite e in altre categorie medici, infermieri, operatori portuali e della logistica, eccetera. Il protocollo siglato il 24 aprile porta con sé un un punto davvero importante, ovvero la necessità di costituire i comitati settoriali che, grazie al confronto tra le parti, stabiliranno come lavorare in sicurezza nelle graduali riaperture”.

Uil Liguria e Uiltucs Liguria affermano che non ci possiamo permettere di sbagliare in questo momento in cui il virus comincia a dare tregua. “A farne le spese sarebbe il settore del turismo con danni irreversibili – proseguono Ghini e Serri -. Il turismo, per risollevarsi, dovrà partire necessariamente a giugno. Quindi, meglio qualche settimana in più a casa, che compromettere il comparto. Rivolgiamo un appello a Inps per il pagamento degli ammortizzatori sociali per i lavoratori che, ad oggi, sono rimasti senza il becco di un quattrino”.

“Per la ripresa occorre grande coesione, alle istituzioni diciamo: non possiamo permetterci di sbagliare, usare buon senso e cautela” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.