IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piano sviluppo rurale, altri 550 mila euro per aree agricole e forestali Natura 2000

Le domande dovranno essere presentate entro il 15 giugno 2020

Più informazioni su

Liguria. Novità dalla Regione per il Programma di sviluppo rurale. Sono state aperte le sottomisure 12.1 “Indennità compensativa per le aree agricole Natura 2000”, finanziata con 200 mila euro, e 12.2 “Indennità compensativa per le aree forestali Natura 2000”, finanziata con 350 mila euro. Ad annunciarlo è l’assessore regionale all’Agricoltura, Stefano Mai.

“Si tratta di finanziamenti specifici che riguardano le Zone di protezione speciale (ZPS) e le Zone speciali di conservazione (ZSC) della Rete Natura 2000 – spiega l’assessore Mai – Parliamo di due sottomisure cosiddette a superficie. Sostanzialmente viene garantito un finanziamento per ogni ettaro che gli agricoltori o i boscaioli gestiscono in ambito dei siti Natura 2000, con tutte le limitazioni imposte in queste aree”.

“Per la misura 12.1 finanziata con 200mila euro, viene garantito un finanziamento di 80 euro per ogni ettaro di terreno agricolo dedicato al pascolo. Per la 12.2 finanziata con 350mila euro, invece, il premio ammonta a 325 euro per ogni ettaro nelle superfici al taglio comprese fra minimo 2 e massimo 10 ettari, e di 260 euro a ettaro per le superfici superiori ai 10”.

“Chi opera in queste zone, dati i vincoli imposti, si trova di fatto in una condizione svantaggiata rispetto ai suoi concorrenti. Parliamo di agricoltori che possono avere pascoli limitati e così anche di boscaioli che possono tagliare meno alberi. Per il taglio dei boschi, ad esempio, devono essere garantite le isole di biodiversità, ossia appezzamenti rappresentativi del bosco. Parliamo di aree non inferiori ai 500 metri quadri dove è vietato il taglio perché sono destinate all’invecchiamento indefinito e al rilascio della lettiera”.

“Le domande dovranno essere presentate entro il 15 giugno 2020. Per la compilazione è obbligatorio l’utilizzo del software predisposto sul portale del Sistema informativo agricolo nazionale (SIAN) dall’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA). Per la misura 12.1 andrà predisposta una relazione illustrativa con indicazione delle unità di pascolo con riportato il carico di ogni area e il calendario delle utilizzazioni di ogni unità di pascolo; un elaborato grafico in scala 1:5000; la carta delle zone percorse dal fuoco nell’ultimo quinquennio; nonché l’eventuale carta delle limitazioni all’utilizzazione, con particolare riguardo alle finalità di presidio e difesa del suolo. Per la misura 12.2, invece, servirà il fascicolo aziendale aggiornato” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.