IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Museo dell’Orologio da Torre, in libera visione sul web il docufilm “Il Tempo al di là dell’Oceano”

Dal 6 aprile al 6 maggio si potrà vedere il film documentario sull’orologio ritrovato in Patagonia

Tovo San Giacomo. A partire da lunedì 6 aprile il Museo dell’Orologio da Torre Bergallo metterà online in libera visione sulla sua pagina Facebook il documentario in lingua italiana “Il Tempo al di là dell’oceano”, la storia dell’orologio da torre meccanico ordinato nel settembre 1934 dal Padre Salesiano Federico Torre e spedito in nave da Genova alla Missione Salesiana di Puerto Santa Cruz, nella Patagonia Argentina e ritrovato ancora funzionante nel 2017.

È stata scelta la data simbolo del 6 aprile che è il giorno in cui nel 1997, ventidue anni fa, venne aperto al pubblico il M.O.T. Bergallo, primo museo italiano di orologeria monumentale.

Il docufilm realizzato dall’autore e videomaker Alessandro Beltrame con la collaborazione di ECAT Orologi e Campane di Mondovì è dedicato all’ingegno italiano nel mondo e all’incontro fra due piccole comunità distanti fra di loro oltre 12.000 chilometri, ma avvicinate da questo elemento in comune.

La visione online è un modo per reagire alla chiusura forzata del Museo ed è scaturita dal desiderio di far conoscere il film in Argentina, dove è presente una forte quantità di popolazione di origine italiana e dove l’organizzazione salesiana è tuttora fortemente radicata.

Vi è poi l’attesa che si è creata nella comunità della Provincia di Santa Cruz di poter visionare un lavoro che la Municipalità di Puerto Santa Cruz ha sostenuto nella parte logistica e operativa e che spera possa essere occasione di attrattiva turistica per la località sulla riva all’Oceano Atlantico.

Anche per questo motivo il Museo dell’Orologio da Torre è nel frattempo al lavoro per realizzare nei prossimi mesi l’edizione in lingua spagnola ed inglese del film.

La presentazione online, che sarà visibile a partire dalla mezzanotte di domenica 5 aprile sarà realizzata con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia e in collaborazione con VisitArgentina.

Durante questo mese di visione libera saranno organizzati alcuni brevi incontri di presentazione online con gli autori e con alcuni dei protagonisti del film che saranno annunciati tramite la pagina Facebook e le altre pagine social del museo stesso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.