IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mascherine, infermiera del Santa Corona raggirata: sgominata banda di truffatori seriali

Indagine dei carabinieri della stazione di Pietra Ligure che hanno incrociato i tabulati telefonici e dati bancari

I carabinieri della stazione di Pietra Ligure, attraverso una accurata indagine, incrociando tabulati telefonici ed accertamenti bancari, sono riusciti a smascherare una banda di cinque truffatori (tre donne e due uomini), tra i 30 ed i 45 anni, tutti del basso Lazio, che sono riusciti a raggirare una infermiera dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure che si era prodigata nel reperire sul web mascherine chirurgiche per se e per i propri colleghi, impegnati a combattere quotidianamente il virus Covid -19.

I truffatori sono riusciti attraverso dei bonifici bancari a sottrarre oltre mille euro all’operatrice sanitaria, convinta di avere a che fare con interlocutori accreditati.

L’infermiera nei giorni scorsi aveva fatto una richiesta aperta attraverso i social network per l’acquisto delle introvabili mascherine. A quel punto un contatto, poi risultato fittizio ma comunque riconducibile ai truffatori, ha fatto in modo di far cadere nel tranello l’infermiera.

Successivi colloqui telefonici tra vittima e truffatori hanno poi consentito di perfezionare l’ingegnosa truffa.

Le mascherine non sono mai state recapitate nonostante il pagamento attraverso due bonifici bancari.

I carabinieri stanno ora verificando analoghe truffe messe a segno dalla banda in ambito nazionale.

Il fatto risulta ancora più grave se si considera il particolare momento di paura che attraversa il nostro Paese e soprattutto perché posto in essere ai danni di una categoria oltremodo provata dalla pandemia ed in prima linea per contrastarla.

I cinque truffatori sono stati ad ora denunciati per il reato di truffa aggravata in concorso, ma nei loro confronti è stata richiesta la misura cautelare alla Procura di Frosinone competente sulla vicenda.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.