IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Indennità di 600 euro ai collaboratori sportivi: le istruzioni per richiederla

È riconosciuta ai titolari di rapporti di collaborazione, già in essere alla data del 23 febbraio 2020 e ancora pendenti al 17 marzo 2020

Il decreto 6 aprile 2020 del Ministero dell’economia e delle finanze di concerto con il Ministro per le politiche giovani e lo sport, ai sensi dell’art. 96, comma 4, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 individua le modalità di presentazione delle domande per il riconoscimento dell’ indennità di euro 600 per il mese di marzo 2020, di cui all’articolo 27 dello stesso D.L. 18 del 17 marzo 2020.

“È riconosciuta ai titolari di rapporti di collaborazione, già in essere alla data del 23 febbraio 2020 e ancora pendenti alla data di entrata in vigore del medesimo decreto-legge n. 18/2020 (17 marzo 2020), presso le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva, le discipline sportive associate, nonché presso società e associazioni sportive dilettantistiche, di cui all’articolo 67, comma 1, lettera m) TUIR, 

– iscritte al registro COni alla data del 17/03/2020.

L’indennità non è cumulabile con le prestazioni e le indennità articoli 19, 20, 21, 22, 27, 28, 29, 30, 38 e 44 del D.L. 18/2020 e non viene riconosciuta a chi ha percepito il reddito di cittadinanza.

Beneficiari sono gli atleti, tecnici, addetti amministrativi-gestionali ecc., purchè non siano titolari di altro reddito di lavoro dipendente o titolari di partita Iva, iscritti alla gestione separata INPS, titolari di pensione.

Le risorse sono prioritariamente destinate ai richiedenti che, nell’anno 2019, non hanno percepito compensi superiori complessivamente a 10.000 euro.

La domanda può essere presentata soltanto dal collaboratore sportivo (perciò non dal dirigente o dal commercialista) attraverso la piattaforma informatica che sarà attiva dalle ore 14 di martedì 7 aprile 2020 sul sito www.sportesalute.eu (dove sono disponibili: il decreto MEF / Sport e salute, la circolare Sport e Salute, le FAQ Sport e salute).

La procedura prevede, in primis, che il collaboratore sportivo invii una prenotazione a mezzo SMS con il proprio codice fiscale al numero che sarà disponibile da martedì 7 aprile sul sito www.sportesalute.eu .

Dopo aver inviato l’SMS, si riceverà un codice di prenotazione e l’indicazione del giorno e della fascia oraria in cui sarà possibile compilare la domanda sulla piattaforma.

Successivamente – come da SMS –  occorrerà procedere all’accreditamento con proprio indirizzo mail, il proprio codice fiscale e il codice di prenotazione in risposta dell’invio dell’SMS.

Infine, in base alle indicazioni ricevute via SMS, occorrerà procedere alla compilazione e all’invio della domanda, accedendo alla piattaforma, allegando i documenti richiesti e con l’invio.

In questa fase, per non confondere le idee e focalizzare la procedura da fare con rapidità, evitiamo di specificare i documenti necessari, che saranno oggetto della circolare SC/FNP di domani, martedì 7 aprile 2020.

Il consiglio spassionato, rivolto agli aventi diritto, è quello di prenotarsi con l’SMS facendo attenzione alla pubblicazione del numero (che dovrebbe avvenire domani alle 14 sul sito sportesalute.eu … sperando che non imploda come già avvenuto per altro sito qualche giorno fa).

Una volta che viene comunicata data e ora di accesso alla piattaforma (accreditamento, compilazione e inoltro della domanda) si recuperano tutti i documenti richiesti e necessari (che in sintesi saranno: documento d’identità, contratto di collaborazione o lettera di incarico o prova dell’avvenuto pagamento della mensilità di febbraio 2020.

Ribadiamo ancora una volta che domani, 7 aprile 2020, non è necessario allegare, trasmettere, fotocopiare, scannerizzare nessun documento.

Qualora vi fossero delle incongruenze o delle incompatibilità (o altri problemi) si è sempre in tempo a non dar corso alla domanda e non succede proprio nulla.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.