Programma

Incontro a Finale con le categorie economiche, il gruppo “Le Persone al Centro” lancia le sue proposte

Non senza polemiche: "Ancora una volta la minoranza è stata tenuta fuori..."

Finale Ligure Veduta

Finale Ligure. “Apprendiamo di un nuovo incontro tra maggioranza e associazioni di categoria per valutare la situazione economica e turistica del paese. Ancora una volta la minoranza, nonostante le proposte fatte durante le poche riunioni a cui è stata ammessa, non è stata minimamente interpellata”. L’affondo è del capogruppo di “Le Persone al Centro”, Massimo Gualberti, che in vista della prossima riunione tra Comune e categorie economiche cittadine lancia una piattaforma programmatica per affrontare l’emergenza coronavirus e garantire un futuro alla città finalese.

“Salvo rilevare come si renda indispensabile anche una riflessione sulla condizione delle famiglie e dei lavoratori, prime vittime dell’emergenza che stiamo vivendo, ecco le nostre osservazioni, confidando si possano approfondire nelle sedi istituzionali”.

“Senza avere la presunzione di considerarle esaustive, le nostre proposte sono:
Rimodulazione del piano finanziario della raccolta dei rifiuti, che tenga conto dei risparmi generati per i minori costi di raccolta, spazzamento, smaltimento, personale e riduzione degli oneri finanziari ;
Ricontrattazione dei mutui di Finale Ambiente con garanzia dello Stato ;
Proporzionale riduzione della tassa sulla spazzatura per le utenze non domestiche, con azzeramento della parte variabile per i periodi di chiusura;
Pagamento del canone di occupazione del suolo pubblico solo per l’effettivo utilizzo, con dimezzamento delle relative tariffe;
Aumento gratuito delle superfici concesse in deroga, per garantire adeguata capacità in funzione del distanziamento sociale;
Variazione del piano delle opere pubbliche, con limitazione degli interventi alle manutenzioni improcrastinabili ed impiego delle somme per azioni di sostegno;
Destinazione integrale dell’avanzo disponibile a supporto di imprese, famiglie e lavoratori;
Sospensione in attesa di provvedimenti legislativi di tutti i tributi;
Predisposizione in accordo con la Regione di accessi controllati alle spiagge libere, con predeterminazione delle occupazioni;
Temporanea riduzione dei canoni di locazione per gli immobili ad uso non abitativo di proprietà comunale e temporanea eliminazione del canone per gli immobili ad uso abitativo per le fasce deboli che hanno perduto tutto o in parte il sostentamento;
Previsione di contributi per l’aggiornamento dei manuali di autocontrollo di imprese ricettive e di somministrazione di alimenti e bevande;
Destinazione degli interventi di spesa per eventi al cofinanziamento di iniziative private aperte al pubblico;
Sospensione o riduzione delle indennità di amministratori e consiglieri. Nomina amministratore unico di Finale Ambiente. Destinazione dei risparmi a sostegno delle famiglie;
Implementazione e finanziamento di ulteriori servizi a servizio delle famiglie, come asili nido, scuola per l’infanzia, ludoteca e campi solari;
Nei limiti stabiliti dal Codice degli Appalti e dalla disciplina del Mercato Elettronico, in particolare per gli affidamenti diretti, prelazione ad imprese locali per lavori, servizi e forniture”.

Il consigliere di minoranza ha avanzato le proposte del gruppo consiliare sulla pagina Facebook “Le Persone al Centro”, con l’invito: “Inserite nei commenti i vostri suggerimenti e le vostre proposte, cercheremo di farcene interpreti nelle sedi istituzionali. Preliminarmente va però detto che ogni idea dovrà considerare come ad ogni taglio di entrate ne debba corrispondere una nuova oppure il taglio di una spesa, cioè di un altro servizio”.

“Andrà tutto bene se sapremo fare scelte oculate e prive di secondi fini…” conclude Gualberti.

leggi anche
comune finale
Necessità
Finale Ligure, in Consiglio comunale il nuovo bilancio 2019. Il sindaco Frascherelli: “Sostegno a imprese e famiglie”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.